Lucatti regala un punto nel finale al Ghiviborgo

Felleca illude, poi i liguri sorpassano. Gol nel recupero

Fezzanese – Ghiviborgo 2-2

FEZZANESE: Greci, Castagnaro (30’st Bongiorni), De Martino, Monacizzo, Addiego Mobilio (35’st Bruzzi), Saporiti (45’st Frolla), Zavatto, Dell’Amico (38’st Campagni), Grasselli, Terminello, Baudi (41′ st Gavini). A disp.: Bleve, Bonfiglioli, Cantatore, Tivegna. All.: Sabatini

GHIVIBORGO: Marino, Borgia, Dell’Orfanello, Bartolini, Brusacà, Benedetti (20’st Subbicini), Fomov (39’st Del Re), Papi, Lucatti, Nottoli, Felleca. A disp.: Scatena, Francescangeli, Del Re, Viti, Subbicini, Simoni, Canessa, Pazzaglia. All.: Fanani

ARBITRO: Sassano di Padova (Merlino di Asti e Pellegrino di Torino)

RETI: 28’pt Felleca, 5’st Dell’Amico, 13’st Addiego Mobilio, 46’st rig. Lucatti

NOTE: Al 30′ Marino para un calcio di rigore a Baudi. Espulso al 39’st Terminello per doppia ammonizione. Ammoniti Monacizzo, Felleca, Fomov

Il Ghiviborgo conquista un punto nel finale sul campo della Fezzanese. Una partita ricca di capovolgimenti di fronte e che i biancorossi recuperano solo nel finale.

Il Ghiviborgo fa capire subito che vuole fare la partita. Al 20′ su punizione di Bartolini dal lato dell’area, Brusacà di testa mette di poco a lato. Passano due minuti e Lucatti spara alto dopo una bella combinazione Felleca-Nottoli.

Grandi emozioni e cambiamento di risultato intorno alla mezz’ora. Il vantaggio biancorosso arriva al 28′ con Felleca che su lancio di Bartolini da metà campo, con un pallonetto dal limite dell’area, insacca.

Due minuti dopo la Fezzanese potrebbe già pareggiare: calcio di rigore fischiato da Sassano di Padova: sul dischetto va Baudi ma Marino para.

La ripresa si apre con la Fezzanese in avanti. Che prima la raddrizza con Dell’Amico, poi sorpassa con Addiego Mobilio, sfruttando errori difensivi dell’undici di Fanani.

La partita si trasforma in una battaglia, i locali restano in dieci per l’espulsione di Terminello per doppia ammonizione, ma il Ghiviborgo non arretra e cerca il pareggio fino alla fine. E lo agguanta nel recupero con Lucatti.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.