Quantcast

Un’estate di incontri letterari alla Libreria sopra la Penna di Lucignana

'Little Lucy' apre venerdì (2 luglio) con le letture a cura di Alba Donati e Alberto Cristofori dell’antologia di Spoon River

Tra luglio e agosto nel giardino con cottage pieno di libri che la poetessa Alba Donati ha creato a Lucignana, paesino di 170 abitanti, si potranno incontrare scrittrici e scrittori e prendere un tè, freddo, con loro. Il festival letterario piccolo così’ è organizzato da Fenysia, la scuola di scuola di linguaggi della cultura fondata dalla stessa Donati insieme a Pierpaolo Orlando, che attualmente la dirige.

Little Lucy – spiega Alba Donati – si ispira alle Little Italy in giro per il mondo, le comunità di emigrati italiani – molti da Lucignana – delle grandi città come New York o Melbourne. Anche la Libreria sopra la Penna è una comunità di transfughi, lettori in cerca di autenticità e di nuovi legami. A Lucignana, hanno trovato casa”.

Nove appuntamenti per un calendario in fase di crescita, impreziosito da uno scenario suggestivo: gli spazi caratteristici della libreria di charme nel piccolo borgo fatato di Lucignana, circondata da montagne coperte da boschi di lecci e con una vista spettacolare sulle cime degli Appennini e delle Apuane.

La prima edizione del festival nasce sotto il segno della poesia e si inaugura venerdì (2 luglio) alle 18, con le letture a cura di Alba Donati e Alberto Cristofori dell’antologia di Spoon River. Il 3 luglio alle 17 Melania Mazzucco con L’Architettrice ci regala il ritratto di una straordinaria donna del Seicento, abilissima a celare audacia e sogni per poter realizzare l’impresa di una vita. L’11 luglio, alle 17, Luca Ricci incontra il pubblico in occasione dell’uscita de Gli estivi (La nave di Teseo). Il 17 luglio alle 17 il tema della parità di genere è al centro dell’incontro con Rosanna Pugnalini, presidente uscente della commissione regionale Toscana per le pari opportunità, autrice del libro Caro, questa sera cucini tu (Porto Seguro Editore). Il 25 luglio alle 17 l’incontro con Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni per l’uscita di Sarah. La ragazza di Avetrana (Fandango), romanzo verità che ricostruisce la storia di Sarah Scazzi. L’1 agosto alle 17 Ilide Carmignani, con Storia di Luis Sepúlveda e del suo gatto Zorba (Salani), sua traduttrice e amica narra come una favola dolce e forte il suo monumento a uno scrittore e all’amore verso la letteratura che crea legami. L’8 agosto alle 17 Tina Guiducci racconterà la sua Sinfonia domestica (La Vita Felice) il suo primo libro, scritto in forma di diario, sulla dimensione domestica dei primi settanta giorni di confinamento, e in cui alterna con leggerezza toni ironici e dolenti. L’11 agosto alle 17 con il suo Erbario poetico (Pacini Fazzi) Marco Pardini porterà nel magico mondo della natura, con perlustrazione e descrizione delle erbe del giardino. Il 21 agosto alle 16 la passeggiata spirituale dalla libreria all’eremo di Sant’Ansano con padre Bernardo, abate dell’Abbazia di San Miniato al Monte di Firenze. Con lui ci sarà don Giuseppe, parroco della comunità parrocchiale di Coreglia. La passeggiata prevede tre stazioni in cui l’abate si soffermerà su altrettante parole: ascolto, desiderio, pace.

Il festival, curato da Alba Donati è organizzato da Fenysia e si avvale del sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, del Comune di Coreglia Antelminelli e della collaborazione della Croce Verde di Lucignana.

Prenotazione obbligatoria per gli incontri al 331.7583949.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.