Quantcast

Barga, inaugurate nuove sale museo multimediale foto

Sono state inaugurate oggi (8 dicembre) le due nuove sale del museo multimediale delle rocche e fortificazioni di Barga (Volte dei Menchi) che vanno così a completare l’intero percorso museale. Un museo da oggi intitolato alla memoria di Laura Risaliti che ne è stata la mente e poi il braccio. La prima nuova sala è dedicata a quattro personaggi importanti per la Valle del Serchio: Matilde di Canossa, Castruccio Castracani, Paolo Guinigi, e Ludovico Ariosto; la seconda sala, invece, alle carte storiche della zona. Il progetto del museo è stato affidato nel 2013 al dipartimento di civiltà e forme del sapere dell’università di Pisa, dove si è costituito un gruppo di ricerca coordinato dalla professoressa Sandra Lischi e composto da Marco Bigliazzi, Andreina Di Brino, Gianluca Paoletti e Giuseppe Cassaro.

 

“In stretta collaborazione con la committenza – spiega Sandra Lischi – abbiamo costruito un percorso insieme conoscitivo ed attraente, che consente ai visitatori di viaggiare virtualmente nella Valle del Serchio, esplorando diversi aspetti storici, ambientali e storico-artistici, grazie a immagini in movimento, a dispositivi interattivi, all’uso di testi e di musiche”. Molte le autorità presenti all’inaugurazione tra cui il sindaco di Barga Marco Bonini, Patrizio Andreuccetti, sindaco di Borgo a Mozzano e presidente dell’Unione dei Comuni e il sindaco di Coreglia Valerio Amadei.
“Stamattina a Barga abbiamo intitolato a Laura Risaliti il museo delle rocche e fortificazioni della Valle – le parole di Patrizio Andreuccetti -. Allo stesso tempo abbiamo inaugurato la nuova sala multimediale. Un abbraccio grande ad Ardelio e Maker, orgogliosamente con noi. Un grazie sentito a chi ci ha lavorato, grazie anche a tutti i presenti per la bellissima cerimonia”.
Presenti anche l’assessore di Bagni di Lucca Francesca Lenzarini e il consigliere delegato al turismo Maria Barsellotti. “Con la sua presenza – le parole del Comune di Bagni di Lucca -, la delegazione termale ha voluto riaffermare il concetto di ‘comunità’, visto che il museo situato nella Volta dei Menchi coinvolge il visitatore in un suggestivo viaggio alla scoperta dell’intera Valle del Serchio”.
Per l’occasione il museo è stato intitolato a Laura Risaliti, funzionaria della Comunità montana Mediavalle del Serchio, recentemente scomparsa, che ha contribuito in maniera determinante alla realizzazione del museo. Alla realizzazione delle nuove sale hanno inoltre collaborato Raffaele Savigni dell’università di Bologna (Matilde di Canossa), Gianni Boccardi (Castruccio Castracani), Jean-Claude Maire Vigueur dell’università di Roma (Paolo Guinigi) e Maria Cristina Cabani dell’università di Pisa (Ariosto). Il museo rimarrà aperto al pubblico oggi e domani (8 e 9 dicembre) con orario 15-19.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.