Quantcast

Gs Orecchiella Garfagnana, tris di titoli italiani

Tris di titoli per il Gs Orecchiella Garfagnana nello scorso fine settimana nelle specialità Sky race, Corsa in montagna e Corsa in salita.
I monti della Carnia sono stati teatro della 12esima edizione dell’International Sky Race Carnia, valevole come prova unica del campionato italiano di Sky Race. Una gara durissima, attraverso i sentieri del Passo di Monte Croce Carnico, a salire in direzione Pal Piccolo e i Laghetti di Timau. La gara, con una lunghezza di 24500 metri e con un dislivello positivo di 2004 metri, organizzata dall’Us Aldo Moro, assegnava i titoli italiani assoluti, under 23 e master, disciplina Sky, per la F.I.Sky. (Federazione italiana skyrunning).

Al femminile dominio assoluto dall’atleta azzurra Silvia Rampazzo, che ha anche siglato il nuovo record del percorso. Ottima prova per la giovanissima portacolori del Gs Orecchiella Garfagnana Cecilia Basso (classe 1998), anche lei azzurra di Sky Running, che ha chiuso in sesta posizione assoluta e prima della categoria Under 23, andando così alla conquista del titolo tricolore di categoria.
Sempre domenica 16 giugno si sono svolti in Vallesabbia, precisamente a Pompegnino di Vobarno, i campionati Italiani di corsa in montagna per le categorie master .
Oltre 800 atleti al via provenienti da tutta Italia; non poteva mancare il Gs Orecchiella Garfagnana ai nastri di partenza con ben 13 atleti. Percorso molto impegnativo, con pendenze oltre il 15% in gran parte del tracciato e discese estremamente tecniche. Per le categorie maschili percorso di 12 km, mentre per le femminili e gli over 60 maschili 9 chilometri.
I migliori sono stati il bergamasco Fabio Ruga (La Recastello Radici Group) imporsi davanti a Davide Danesi (Gp Pellegrinelli) e la camuna Stefania Cotti Cottini (Gp Pellegrinelli), seconda Ana Nanu (Atl. Rimini Nord Santarcangelo) , terza Isabella Morlini (Atl. Reggio).
Eccezionali risultati per il Gs Orecchiella Garfagnana: Stefano Politi, un passato ai vertici nazionali e al primo anno con i colori bianco-celesti, con una condotta di gara impeccabile, si laurea Campione Italiano di Corsa in Montagna master categoria Sm50; argento tricolore per il grimpeur Marco Guerrucci nella categoria Sm40 e per l’intramontabile Giuseppe Monini nella categoria Sm80. Tre medaglie di prestigio in un contesto di altissimo livello.
Bene anche gli altri atleti in gara: Giacomo Bugiani 12esimo nella categoria Sm40, Daniele Giusti 11esimo nella categoria Sm50, Marco Gori 22° nella categoria Sm40, Michele Giannotti 21esimo nella categoria Sm35, Fabio Malus 27esimo nella categoria Sm40, Luca Gabbanini 25esimo nella categoria Sm50, Marco Giannotti 28esimo nella categoria Sm45, Franco Olivari sesto nella categoria Sm65, Gianni Moggia 11esimo nella categoria Sm60. Al Femminile bella prova per Mirta Cappelli, 20esima nella categoria Sf50, Risultati che hanno determinato un ottimo quinto posto a squadre nella classifica di società.
Infine nella corsa in salita, bellissimo titolo tricolore nella categoria veterane per Luciana Aresu, anche lei alla prima stagione con il Gs Orecchiella Garfagnana, nella impegnativa scalata Castiglione San Pellegrino, valevole come campionato italiano Uisp di corsa in salita. La gara è stata vinta da Massimo Mei (Atletica Castello) al maschile e Manuela Marcolini  (Asd Sportinsieme) al femminile. Da segnalare anche gli ottimi risultati dei portacolori del Gs Orecchiella Garfagnana: il migliore è stato Denis Colò, con il tempo di 1h08’23, 14esimo assoluto, poi Domenico Orsi, secondo della categoria veterani, Jonathan Toni 22esimo, Paolo Micotti 32esimo, Luigi Ceccarelli decimo della categoria veterani, Nicola Pennacchi 40esimo, Gino Franceschini 46esimo, Dini Andrea 54esimo, Fabrizio Lenzini 22esimo veterano, Luigi Angeli 23esimo veterano, Roberto Tolari 26esimo veterano, Antonio Pelligotti 66esimo.
Al femminile ottima prova anche per Melania Raffaetà, ottava assoluta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.