Quantcast

Tenta rapina poi fa furto dalla parrucchiera: preso

Dopo aver tentato una rapina al centro estetico Solarium di viale S. Concordio, messo in fuga dalla coraggiosa estetista, è corso via a piedi ma mentre tornava all’auto, nascosta in via di Vicopelago ci ha ripensato. E per non tornarsene forse a casa a mani vuote, è entrato nel negozio di parrucchiera Michela Air Fashion, sempre sul viale San Concordio a Pontetetto, e ha rubato parte dell’incasso: 60 euro trafugate da un cestino di vimini in un cassetto del bancone.

Poco dopo, però, Tiziano Simonini, 34enne di Gallicano, sarebbe stato bloccato dalla squadra volanti della questura, del commissario Fabio Scalisi, che gli stava dando la caccia da circa un’ora, da quando alla sala operativa del 113 era giunta la segnalazione di ricerca di un rapinatore che aveva appena colpito al centro estetico.
Le descrizioni fornite dalla prima esercente, ma soprattutto dalla parrucchiera di Pontetetto che aveva visto bene in volto il malvivente hanno portato gli agenti a chiudere in tempo di record l’indagine. Nemmeno un’ora dopo il malvivente era in questura: la volante, guidata dall’ispettore in servizio alla centrale operativa, lo ha individuato a bordo di un’auto a Vicopelago. La poliziotta all’interno della pantera lo ha riconosciuto dalla maglietta e dai tratti somatici: ha intimato l’alt, prima di fare inversione di marcia ma il ladro ha premuto sull’acceleratore.
Gli agenti sono stati più veloci e lo hanno arrestato in flagrante per il furto appena consumato dalla parrucchiera, messo a segno dal malvivente attorno alle 19, poco più di mezzora dopo il raid dall’estetista. E’ stato denunciato anche per la tentata rapina, anche se per questo episodio era ormai trascorsa la fragranza.
Le due vittime del bandito lo hanno riconosciuto e questa mattina (11 maggio) è comparso di fronte al giudice del tribunale di Lucca per essere processato con rito direttissimo: è stato condannato a due anni e 6 mesi di reclusione.
Secondo quanto ricostruito dalla polizia, il 34enne ha scelto come primo obiettivo il centro di estetica Solarium che si trova alla rotatoria dell’Esselunga. All’interno c’era la commerciante che ha cercato di fermare il ladro quando questo le si è parato davanti alzandosi la maglietta sul volto. L’ha spintonata per arrivare alla cassa, ma la ferma reazione della donna lo ha messo in fuga. Anche se ha avuto uno straordinario coraggio, più tardi in questura è scoppiata a piangere per lo spavento di essersi trovata in quella situazione, davanti ad un malvivente che avrebbe potuto anche essere armato ma non lo era.
Poco dopo il raid alla parrucchiera: i soldi dell’incasso, appena 60 euro, la polizia li ha ritrovati nascosti nella tendina parasole dell’auto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.