Portiere del Pieve Fosciana finisce il match con la mandibola fratturata

Stagione finita per Tommaso Regoli, infortunatosi durante la gara con il Villa Basilica. Arriva Carpita

Ha giocato un pezzo di partita con la mandibola fratturata e con una commozione cerebrale. Tommaso Regoli, portiere del Pieve Fosciana, è stato dimesso oggi dall’ospedale di Lucca dove è stato operato a seguito dell’infortunio di domenica scorsa nella gara con il Villa Basilica, finita in parità.

Il numero uno garfagnino dopo un contatto duro e fortuito con un attaccante avversario era rimasto a terra e aveva iniziato a sanguinare ma, alle richieste di tecnico e staff, ha voluto continuare la gara fino alla fine. Solo dopo il match si è capita l’entità dell’infortunio, che lo terrà lontano dai campi per qualche tempo.

Regoli ha ricevuto il plauso del suo allenatore, Stefano Fracassi. La società si stringe intorno al suo numero uno: “Il nostro portiere – ha scritto la società – è già carico e pronto ad affrontare il percorso di recupero che, però, lo terrà fuori dai campi da gioco per tutto il resto della stagione. Tutta la famiglia del Pieve Fosciana gli è vicina, lo sostiene e lo aspetta fra i pali il prima possibile”.

Al suo posto la società ha tesserato l’ex Viareggio, Daniele Carpita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.