Quantcast

Montemagni (Lega): “A Castelnuovo carenze in oncologia, pazienti costretti a recarsi al San Luca”

Il capogruppo in consiglio regionale: "Un disagio inaccettabile"

“L’emergenza determinata dal Covid ha, se possibile, amplificato le palesi criticità della sanità territoriale”. Inizia così la nota di Elisa Montemagni, capogruppo in consiglio regionale della Lega, che analizza la situazione della sanità in Valle.

“Ci siamo interessati a più riprese, ad esempio – prosegue il Consigliere – dell’ospedale di Castelnuovo Garfagnana, dove, come rilevano i sindacati, sembra vi siano chiare carenze in oncologia, tanto che i pazienti sono costretti a recarsi al San Luca per sottoporsi alle sedute di chemioterapia. Un disagio inaccettabile che si somma ad altri i quali, periodicamente, vengono segnalati in questa struttura ospedaliera”.

“I problemi, come detto – sottolinea la rappresentante della Lega – erano preesistenti al coronavirus e sono determinati da una scarsa attenzione da parte di chi, colpevolmente, sottovaluta il fatto che gli organici non siano adeguati alle esigenze dei cittadini. Senza dimenticare le generali carenze nell’ambito delle guardie mediche che paiono essere, nell’intera lucchesia, in numero assolutamente insufficiente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.