Botte alla coinquilina, fermato l’aggressore

Una lite furibonda con tanto di botte tra due persone, un uomo e una donna, che si contendevano la titolarità a vivere in un appartamento che si trova a Fornoli in via papa Giovanni XXIII. Alla fine i due contendenti sono venuti alle mani.

La donna ha riportato varie lesioni tra cui un taglio alla testa e una ferita a una mano. La lite sarebbe cominciata nell’appartamento oggetto del contendere, che si trova vicino alla banca e poi sarebbe continuata in strada, tanto che le persone presenti di fronte a queste scene di violenza hanno chiamato prima i carabinieri e poi il 118 per far medicare la donna. I militari che sono intervenuti dalla locale stazione di Bagni di Lucca, dopo aver sedato gli animi hanno avviato le indagini per capire il motivo della discussione. La donna invece è dovuta ricorrere alle cure del 118, il tutto sotto gli occhi attoniti dei cittadini. Alla fine per l’uomo di mezza età, residente a Fornoli, è scattato il fermo di indiziato di reato e domani sarà processato per direttissima al tribunale di Lucca per lesioni personali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.