Quantcast

Ritrovato dal drone e dal cane Anuk l’anziano disperso sulla Pania di Corfino

È stato recuperato dall'elicottero della Marina Militare e trasportato all'ospedale di Castelnuovo

Disavventura a lieto fine per l’87enne che nel tardo pomeriggio di ieri (20 giugno) aveva chiamato i soccorsi perché si era perso durante una escursione sulla Pania di Corfino.

Il ritrovamento è avvenuto intorno alle 2,10 del mattino grazie al volontario dell’Associazione nazionale autieri d’Italia della sezione di Lucca Emiliano Ruggiero con il suo cane Anuk, un border collie tricolore e con l’utilizzo del drone dei vigili del fuoco, grazie anche alla collaborazione del personale del Sast che si trovava insieme al pilota dell’aeromobile. L’uomo aveva delle escoriazioni su gran parte del corpo ed era ipotermico ma complessivamente in condizioni buone.

Ritrovato uomo disperso Corfino

Per la ricerca dell’uomo erano stati impegnati vigili del fuoco, Soccorso alpino e speleologico e carabinieri forestali ed era stato anche preallertato il Pegaso.

vigili del fuoco ritrovamento anziano Pania di Corfino

Dopo il ritrovamento è arrivato sul posto intorno alle 4,10 l’elicottero NH90 della Marina Militare che può operare anche di notte. Dopo le operazioni per il verricellamento è potuto così avvenire il trasporto, intorno alle 6 del mattino, verso l’ospedale di Castelnuovo Garfagnana dove l’anziano è stato sottoposto alle prime cure. L’anziano, spaventato e dolorante per le ripetute cadute nel bosco alla ricerca del sentiero del ritorno, non è in pericolo di vita.

intervento Sast recupero disperso Pania di Corfino

Secondo quanto ricostruiti l’uomo si era allontanato nel pomeriggio da una casa famiglia e non aveva fatto rientro. È stato lui a chiamare direttamente il sindaco del paese Francesco Pioli che ha allertato i soccorsi. Aveva comunicato di essersi spostato a valle del sentiero 56 che da Corfino porta all’alpeggio di Campaiana e di essere caduto.

Oltre alla squadra di Castelnuovo Garfagnana, un’Ucl (Unità di comando locale), personale dei nuclei cinofili, Sapr (sistemi aeromobili a pilotaggio remoto), Tas (Topografia applicata al soccorso) e personale abilitato al sistema di ricerca Dedalo dal Comando di Prato. Sul posto anche personale Sast, carabinieri forestali, personale 118 e associazioni di volontariato.

La persona dispersa non era in grado di dare punti di riferimento precisi per cui è stato necessario perlustrare una zona molto ampia fra il sentiero 56 ed il sottostante torrente. Una volta ritrovato i tecnici del Soccorso Alpino con personale medico, dopo aver proceduto a stabilizzare il ferito, hanno proceduto a bonificare la zona per il recupero tramite elicottero. Alle operazioni hanno partecipato gli stessi paesani e anche gli esponenti del Comune, che hanno attivato il centro operativo comunale con il responsabile tecnico della protezione civile dell’Unione dei comuni della Garfagnana Mauro Giannotti. Operazione a lieto fine, dunque, dove tutte le forze dispiegate sul campo si sono coordinate con la massima efficacia.

vigili del fuoco ritrovamento anziano Pania di Corfino

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.