Coronavirus, lo sfogo dell’infermiera del S. Luca: “Imbecilli quelli che pensano che sia tutto finito”

Il messaggio su Facebook diventa virale: "Voi andate pure al mare e in discoteca senza mascherina: così buttiamo via mesi di sacrifici"

Sono da mesi in prima linea e ora che anche a Lucca si registrano i primi nuovi focolai di coronavirus tornano nella trincea che non avevano mai del tutto abbandonato.

Per gli operatori sanitari, anche da noi, l’emergenza non è mai veramente finita. E una di loro, una infermiera del San Luca, si sfoga su Facebook dopo i casi positivi degli ultimi giorni.

Postando la foto con la tuta per evitare le contaminazioni, la dipendente si sfoga: “Stamani mentre mi stavo rinfilando questo bello scafandro ho pensato a quanti mesi abbiamo tirato nel cesso, ho pensato a tutti quegli imbecilli che continuano a dire ma il virus è finito. È finito un cazzo! Voi andate pure al mare che io mi diverto a sudare dentro sto coso di plastica”.

Avete fatto bene a riaprire le discoteche, era di primaria necessità – scrive ancora ironicamente -: fate bene ad andare in giro senza mascherina, fate proprio bene”. Parole dure, forti, che denunciano il malessere di tanta parte del comparto: “Vi meritate l’estinzione. Mi raccomando, ora ricominciate con quella buffonata degli eroi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.