Menu
RSS

Caso Asbuc, Simonini attacca Feniello

simoninilegaCaso Asbuc, Simone Simonini, candidato sindaco per Lega e Forza Italia, attacca lo sfidante Francesco Feniello, decidendo di rompere il silenzio di fronte a quelli che definisce "continui attacchi" soprattutto sui social network.

"Ho usato, in questi mesi - spiega Simonini - il profilo che più mi si addice, eleganza, rispetto, e termini istituzionali, lasciando critiche ad offese agli altri. A distanza di mesi però, ho deciso di fare alcune puntualizzazioni sui miei avversari, visto che, molti candidati consiglieri, non hanno capito, evidentemente il ruolo che potrebbero andare a ricoprire in futuro, scambiando eventuali sedi istituzionali, in baccano da social o chiacchiere da bar".
"Vorrei quindi partire da chi dovrebbe avere il polso della situazione e tirare il freno ad eventuali esaltati da social. Trovo infatti incredibili le parole di un candidato della lista Feniello, il quale mi definisce il ragazzo di Molazzana. Definizione non consona, mancante di rispetto e di stile, soprattutto nel contesto in cui viene usata. Non resta quindi al sottoscritto, di rispondere con fatti conclamati, attaccando di fatto il capolista, (e questo non me ne vorrà) il candidato sindaco Feniello. Nel 2017 sono stati 871 i cittadini del Comune di Barga che hanno espresso la loro fiducia a Francesco Feniello, affinché diventasse presidente dell'Asbuc e difendesse gli oltre 1500 ettari di territorio di proprietà Comunale, esteso fra le Regioni della Toscana ed Emilia Romagna. Il 6 novembre 2017 si è così insediato il nuovo direttivo dell'Asbuc Barghigiano con a capo il neo presidente Francesco Feniello. Adesso, lo stesso Presidente, già interpellato per una scelta politica, con la quale per le motivazioni espresse sopra ha sempre rifiutato, si dimette da quella carica, per aspirare ad una poltrona più importante quale quella da Sindaco del Comune di Barga, mandando a quel paese la fiducia di 871 di quei cittadini che solo un anno e cinque mesi fa avevano riposto in lui la loro fiducia. Il Simonini viene da Molazzana, continuavano a dire i candidati della lista Feniello, ma cosa pensa lo stesso candidato sindaco uomo venuto da Napoli, sul fatto di aver tradito la fiducia di 871cittadini Barghigiani? Chiedo, quando Il prossimo anno ci saranno le votazioni per il rinnovo del Consiglio regionale, l'oggi candidato a sindaco Francesco Feniello, qualora dovesse vincere le elezioni amministrative, deciderà di rimanere, o sta già pensando, ad un nuovo incarico superiore? E questo non è tutto, come è venuto in mente al candidato Sindaco Feniello, di voler spodestare l'uomo del colle? Perché il candidato dopo aver rifiutato le proposte del centrodestra, ribadendo il rispetto per la presidenza asbuc, ha deciso di scendere in campo, chiedendo che lo stesso centrodestra non presentasse liste, essendo la sua una lista con molti esponenti di sinistra? Questa è critica politica, alla quale Feniello dovrà dare risposte ai cittadini e non al sottoscritto".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Newsletter

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@serchioindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Il network

Lucca in Diretta negativo Cuoio in Diretta negativo