Quantcast

Al Rally Liburna volata finale nel campionato italiano per Paolo Andreucci foto

Affiancato da Rudy Briani torna nell’ultimo appuntamento tricolore per provare a portare a casa l’ennesimo titolo della carriera, stavolta su terra

Volata finale nel Campionato italiano rally Terra, per il pluricampione italiano Rally Paolo Andreucci, che si presenta ai nastri di partenza del Rally Liburna, evento conclusivo del campionato, in programma questo fine settimana il 5 e 6 novembre.

Affiancato da Rudy Briani, dopo la vittoria assoluta nella gara test del Rally delle Marche, il portacolori della Scuderia M33 e Skygate torna nell’ultimo appuntamento tricolore per provare a portare a casa l’ennesimo titolo della carriera.

Con un secondo posto nel campionato italiano rally terra ed un coefficiente maggiorato di 1,5, sarà infatti il Rally Liburna Terra a decretare il vincitore della stagione 2021 e l’asso della Mrf Tyres è pronto a mettere in campo tutte le sue armi per portare a casa il titolo, anche se la sola possibile vittoria nell’ultima gara potrebbe non bastare.

Andreucci a bordo della Skoda Fabia R5 Evo 2 del Team H Sport di Silvio Lazzara ha preso il via alla stagione del tricolore terra per lavorare sullo sviluppo delle nuove coperture e già in questa prima stagione potrebbe arrivare il primo titolo per il costruttore indiano. Una stagione in cui lo stesso pilota ha conquistato i primi successi iridati per Mrf Tyres.

“Abbiamo preso il via al Rally delle Marche per testare nuove soluzioni in ottica campionato e il podio e la vittoria non erano il nostro obiettivo primario, nonostante tutto siamo riusciti a salire sul gradino più alto – ha commentato Andreucci – Ma il nostro obiettivo primario rimane lo sviluppo delle coperture Mrf Tyres, ed in questa stagione ci possiamo ritenere soddisfatti di quanto fatto fino ad oggi. Al Rally Liburna proveremo a conquistare la vittoria ed il titolo tricolore, consapevoli del fatto che sarà una bella sfida”.

Il percorso di questa dodicesima edizione del Liburna Terra prevede nove prove speciali per una lunghezza totale di 76,880 chilometri su un percorso globale di 497,010 chilometri. La gara prenderà il via da Peccioli venerdì (5 novembre) alle 14 con la super prova speciale Tenuta di Canneto di chilometri 2,360 con transito a Volterra nella magnifica piazza Dei Priori intorno alle 17,30 e riordino notturno. Partenza della sezione 2 dal riordinamento di Volterra, in località Docciola alle 6, direzione Parco Assistenza a Peccioli e un primo giro di 3 prove speciali Riparbella chilometri 9,210, Serraspina chilometri 5,620 e la mitica Ulignano chilometri 13,080. Riordinamento, parco assistenza a Peccioli e ripetizione delle tre prove speciali, di nuovo riordinamento, questa volta a Volterra nella zona artigianale di San Quirico e le due ultime prove speciali Serraspina e Ulignano. Arrivo a Volterra in piazza dei Priori alle 16,30. Gara quindi molto selettiva, vedrà i concorrenti impegnati sui mitici sterrati della provincia di Pisa che hanno fatto la storia mondiale del rallismo e concluderà il Campionato Italiano Rally Terra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.