Quantcast

Golf, la Garfagnana Ryder Cup va agli ‘Apuani’ foto

Sconfitti i 'Romani', che proveranno a riconquistare il titolo nel 2023

Acqua, fango, goliardia e un timido sole spavaldo hanno incorniciato l’attesissimo weekend golfistico al Golf Club Garfagnana. Finalmente si è disputata l’italica Ryder Cup, la Garfagnana Ryder Cup. Competizione che, in analogia alla Ryder Cup, con cadenza biennale, contrappone due squadre di 12 giocatori con una formula di gioco che richiama quella della più famosa competizione fra i migliori giocatori di Europa ed Usa.

Con lo scopo di creare un sano stimolo competitivo, i soci del circolo qualificati per la competizione, sempre i primi 24 della classifica Lorda del campionato sociale, sono stati divisi in due “fazioni”, che, riprendendo l’antica storia della nostra terra, sono state individuate come i Romani e gli Apuani.

Le due squadre: i Romani (Pierluigi Barsanti, Alessandro Berti, Daniele Fasano, Alessio Gonnella, Thomas Kupfer, Antonio Pancetti, Gioia Pieraccini, Tiziano Pieri, Sandro Pieroni, Denio Alino Salotti, Claudio Storai, capitanati da Stefano Dini), detentori del titolo del 2018, hanno sfidato gli Apuani (Francesco Adami, Andrea Angelini, Daniele Biagioni, Rodolfo Lombardi, Fabrizio Lucchesi, Pietro Magera, Maiko Piagentini, Massimo Salotti, Diana Sbrenna, Stefano Toni, Zaccary Yates Bell, guidati da Federico Pieroni).

Il meteo, in parte clemente, ha permesso nella giornata di sabato di far scontrare i nostri “eroi” nelle due formule di gara, sancite da regolamento. Nella mattinata del sabato 6 coppie di Romani, decise dal loro capitano Stefano Dini hanno affrontato altre 6 coppie decise dal condottiero Federico Pieroni, nella formula di 4 Palle La Migliore (due giocatori giocano la medesima buca e solo il risultato migliore dei due verrà preso in considerazione). È già al termine della stessa mattinata, grazie alle scelte di Pieroni, ci siamo trovati di fronte a un tennistico “cappoto”, infatti gli Apuani hanno vinto tutti e sei gli incontri.

Nel pomeriggio, invece, sempre graziati dal meteo, le due fazioni si sono scontrate nella formula Foursome (sempre a coppia di due giocatori, ma questa volta i giocatori si alternano nel giocare la palla), e anche in questa occasione la meglio l’hanno avuta gli Apuani. L’ultimo giorno di gara, destinato agli incontri singoli, uno contro uno, un giocatore contro un altro giocatore, un Apuano contro un Romano, è stato condizionato dalla pioggia, infatti la mattina il comitato sportivo ha deciso di annullare gli incontri previsti e rinviare tutto al pomeriggio. E graziati, di nuovo, allo spuntare di un incerto sole, si sono potuti portare a termine gli incontri hanno dominato per 10 a 2 gli Apuani, portando a casa il trofeo e lanciando la sfida ai Romani al 2023 per vedere se riusciranno a riconquistare il titolo.

“Tutto il Golf Club Garfagnana ringrazia sentitamente gli sponsor Bvlg, Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana da anni al fianco del circolo garfagnino, e Pmi di Pieve Fosciana, azienda che opera nel settore dell’industria di processo producendo apparecchiature ed impianti completi e specializzata nella lavorazione dell’acciaio inox, per la sponsorizzazione”.

Per la rubrica “Golfisti Garfagnini nel mondo” ricordiamo un 17esimo posto del nostro Michael Salotti nel trofeo Fiorino D’oro disputato al Poggio dei Medici Golf. Mentre ottimi piazzamenti per la Finale Nazionale Coral Jacket by Cristian Events, al Miglianico Golf e Country Club (Ch), dove Berti Alessandro e Lucchesi Fabrizio si piazzano, rispettivamente al 4° e 5° posto nella graduatoria di 2a Categoria. Purtroppo soltanto ai piedi del podio riesce a piazzarsi Garibaldi Cristiano, ma per fortuna, la nostra Ada Talenti riesce a portare qualcosa di tangibile a casa con un secondo posto nella categoria Lady.

Ricordiamo a tutti gli eventi del prossimo weekend: sabato e domenica trofeo Spc e in concomitanza sabato 25 ci sarà la sfida con gli amici del Monte Cimone Golf.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.