Quantcast

Al River Pieve il primo derby di stagione con il Castelnuovo

Decide un gol di Cecchini poco dopo il quarto d'ora della ripresa. Al Nardini la gara decisiva per il passaggio del turno

Va al River Pieve il derby più atteso: Cecchini poco dopo il quarto d’ora dall’inizio della ripresa decide la sfida con il Castelnuovo valida per l’andata del primo turno di Coppa.

La prima sfida della stagione fra le due rivali di Eccellenza, giocata a Piazza al Serchio, va dunque ai millionarios dell’ex mister Edoardo Micchi ma la prossima settimana al Nardini ci si gioca il passaggio del turno, aperto a tutti i risultati.

La cronaca

River Pieve – Castelnuovo 1-0
RIVER PIEVE: Tonarelli, Ramacciotti, Filippi (30′ s.t. Farglia), Byaze, Leshi, Fontana (23′ s.t. Centoni), Satti, Cecchini, Petracci (32′ s.t. Petretti), Pieretti (12′ s.t. Rocchiccioli), Maggi (24′ s.t. Morelli) A disp.: Rossi, Tardelli, Longhi, Ferri. All.: Micchi
CASTELNUOVO: Pili, Bacci, Morelli (30′ s.t. Telloli), Galletti (8′ s.t. Orsetti), Biagioni, Inglese, Casci, Marganti (20′ s.t. Valiensi), Galloni ( 24′ s.t. Ghafouri), Piacentini, El Hadoui A disp.: Frugoli, Magera, Lucchesini, Gheri, Bucsa All.: Biggeri
ARBITRO: Masi (Perlamagna, Pucci)
RETI: 18’st Cecchini
NOTE: espulsi Biagioni al 34′ p.t., Inglese al 16′ s.t., Leshi al 32′ s.t.

Nonostante le abbondanti piogge degli ultimi giorni, il manto erboso del Nobili di Piazza al Serchio (stadio che ospiterà i pievarini in questa stagione) si presenta in ottime condizioni. Davanti a una bella cornice di pubblico, il Castelnuovo è in maglia gialla con pantaloncini e calzettoni blu; il River con maglia bianca e rossa, calzoncini neri e calzettoni rossi. E il rosso, quello dei cartellini, è il colore che scandisce l’avvincente incedere della partita: due e ben più pesanti rimediati dai gialloblu, uno quello sventolato ai pievarini.

Al 4′ scontro violento tra due giocatori del Castelnuovo con Biagioni per qualche minuto a terra: si rialzerà per riprendere il proprio posto lasciando ai presenti solo il ricordo di un brutto spavento. All’ 11′ si fa avanti il River con l’unico tiro del suo primo tempo con Petracci che calcia di poco a lato dopo un bello scambio al limite dell’area. Dopo i primi 15 minuti il Castelnuovo sembra lentamente prendere il controllo del campo dimorando stabilmente nella metà campo avversaria: al 24′ Piacentini tira centrale dopo un’azione insistita, tre minuti più tardi Bacci, sceso dalle retrovie, calcia di poco alto dal vertice destro dell’area di rigore. All’improvviso, però, tutto cambia al 34′ quando una palla schizza in profondità e Petracci (va detto, in sospetta posizione irregolare) coglie di sorpresa Biagioni che a un metro dall’area difesa dal solo Pili gli frana addosso: Masi non può far altro che sventolargli davanti agli occhi il cartellino rosso. Castelnuovo in dieci.

Il River si riversa in avanti, ma dopo 5 minuti di recupero si va al riposo sullo 0 a 0.

La ripresa inizia senza cambi e, come ci si poteva attendere, con un River che si fionda alla ricerca del gol del vantaggio. Al 53′ calcio d’angolo e colpo di testa di Fontana sul quale Pili è bravissimo a trovare il riflesso giusto. Due minuti più tardi spinge ancora il River: dalla sinistra Filippi converge al centro e impegna Pili in una respinta che Maggi non deposita in rete soltanto perché Morelli è un baluardo insormontabile sulla linea e mette in angolo.

Sale il ritmo del River che sugli esterni (con Satti e Filippi) pungola insistentemente la retroguardia gialloblu. Altro imprevisto nel segno del rosso al 61′: Inglese, già ammonito, perde un contrasto con Petracci e lo stende, Masi tira fuori il giallo, che sommato al precedente produce il risultato di una doccia anticipata. Castelnuovo in nove, senza i due centrali difensivi titolari, e sotto shock. Al 63′ due ex gialloblu non hanno pietà e confezionano il gol del vantaggio River: Satti va via sulla destra e indirizza una dolce palla al centro dell’area che, dopo aver incontrato la testa di Cecchini, finisce la propria corsa alle spalle dell’incolpevole Pili. River in vantaggio di un gol e di due uomini, d’ora in poi ci si aspetterebbe una carneficina. Ma, si sa, giacché il calcio è strano, la mattanza puntualmente non si presenta, anzi.

Al 77′ Casci, con una forza fisica da far spavento, tracima sulla destra saltando due avversari e Leshi lo tira giù prima dell’ingresso in area: giallo, il secondo, e quindi ancora un rosso. River in dieci. Il Castelnuovo, ora, è un condensato di cuore e spavalderia (tanti i giovani in campo, adesso) e si riversa nella metà campo del River che decide di aspettare e ripartire, ma non lo fa mai in maniera concreta. Al minuto 82 El Hadoui è straripante con un’azione personale in solitaria che parte dal centrocampo e finisce in area avversaria, dove calcia il pallone sugli stinchi di Tonarelli in uscita, sugli sviluppi della stessa azione, il pallone è calamitato ancora dai piedi di El Hadoui che lascia partite un destro insidioso trovando la smanacciata di Tonarelli.

Al 90′ ultima colossale occasione per il Castelnuovo: dalla trequarti destra Orsetti catapulta un pallone dentro l’area avversaria dove c’è una sola maglia gialla lasciata inspiegabilmente sola dalla retroguardia pievarina, ma Ghafouri da pochi metri grazia i millonarios e spara alto.

Finisce 1 a 0 – proprio come il derby di Coppa dell’anno passato – con un Castelnuovo autolesionista che pare un giovane leoncino: ingenuo ma mai domo ed elettrico. Il River è cinico (una qualità che non è mai mancata al suo mister) e fa valere il peso dei suoi uomini di maggior classe (Satti, Filippi, Cecchini, Petracci). Fra una settimana si deciderà tutto al Nardini, dove Biggeri si troverà in svantaggio di una rete e con la coperta corta, proprio come lo scorso anno. Sappiamo tutti come finì, ma è il presente quello che conta. O, come in questo caso, l’immediato futuro: domenica.

Per apparire con i tabellini su Serchio in Diretta inviate Whatsapp al 346.6194740 o una mail a redazione@serchioindiretta.it

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.