Quantcast

Pieve Fosciana, parte la stagione. Mister Fiori: “Voglio fare più punti possibile”

Rientra alla base Odoardo Giusti dopo la parentesi al River Pieve. Tanti arrivi dalle squadre della zona: "Obiettivo mantenere la categoria"

Il Pieve Fosciana si è rimesso in moto. Tra soste pandemiche forzate in passato e  peranze future ne abbiamo parlato con il tecnico Francesco Fiori.

“Ripartiamo con le solite problematiche che il Covid ha creato l’anno passato. C’è sempre, anche se la situazione è migliorata. Ci sono i tamponi per chi non ha il green pass. Bisogna stare con gli occhi ben aperti, noi abbiamo due positivi a casa. Speriamo che la situazione non si complichi e che si possa restare con la gioia di giocare a pallone”.

Dopo un anno di sosta cambia la preparazione?
“Lavoriamo in maniera diversa. Chi ha voluto rimanere in forma fisica qualcosa ha fatto. Ma noi dobbiamo fare un lavoro di prevenzione dagli infortuni per rimettere in moto i ragazzi”.

Come vi siete mossi in sede di mercato?
“Abbiamo mantenuto la struttura che era abbastanza competitiva cercando di migliorarla. L’ossatura è quella di una squadra esperta. Siamo intervenuti sulle quote. E qui il lavoro per noi diventa più difficile”

In che senso?
“Nel nostro territorio ci sono tante squadre e pochi ragazzi. Come fa a venire da noi un ragazzo che abita a Lucca e deve fare tre allenamenti e venire a giocare la domenica? Sono 4 viaggi in Garfagnana. L’unico esperto che è arrivato, anzi è tornato, è Odoardo Giusti che ha un ottimo lavoro con me. Riterrei un nuovo acquisto anche Cristiani, che è arrivato alla seconda giornata, praticamente un attimo prima della nuova ondata pandemica ed ha deciso di rimanere con noi perché gli è piaciuto l’ambiente e il gruppo”.

Un allenatore che ritorna viene definito una minestra riscaldata.
“Ritornare dove si è vinto per me è sempre difficile. Ho la fiducia massima della società e conosco l’ambiente. Sono motivato”.

Nella sua ultima atagione con questa squadra eravate stati inseriti all’ultimo istante in questo campionato, ma nel girone C. Cosa cambia?
“Allora c’erano squadre superattrezzate. Ci furono problemi di logistica con trasferte lunghissime. Il tasso era alto ma erano squadre che non erano abituate a fare la battaglia come quelle che abitualmente compongono questo girone”.

La società cosa vi ha chiesto?
“Cercare di ottenere il massimo, cercando di mantenere la categoria”.

Impresa ardua o fattibile.
“Per carattere non mi accontento, voglio fare più punti possibili. Non mi preoccupo degli avversari cerco di essere più offensivo possibile. La mia squadra quando scende in campo sa cosa deve fare io non mi preoccupo degli avversari”.

Non si sente troppo sicuro di sé?
“Credo in quello che propongo. In 15 anni che alleno non mi sono mai adattato agli avversari, alle mie squadre non ho mai parlato degli avversari. Non ho mai visto una partita di una squadra avversaria. Spero di continuare a farlo come mi ha insegnato il mio allenatore Giancarlo Favarin”.

Allora si fida solo dei suoi?
“Pensare troppo all’avversario ti fa perdere le certezze sulla tua squadra”

A quale sistema di gioco adatta i suoi?
“Proviamo sistuazioni  non credo in un solo modulo. Voglio che i miei ragazzi giochino a viso aperto e cerchino l’uno contro uno. Dobbiamo lavorare su posizioni e mentalità. Quando sento parlare di moduli sorrido. La mia deve essere una squadra più corta possibile dove si difende in undici e si attacca con più  uomini possibili”.

Girone corto, quali accorgimenti ci vogliono?
“Dobbiamo farci trovare mentalmente e fisicamente pronti. Dopo un anno e mezzo non sarà facile. Dovremo approcciare nella maniera giusta e partire con il piede giusto”.

Non guarda agli avversari e quindi non conosce le favorite?
“Nel periodo che non allenavo ho visto il Meridien Larciano. Sarà  una neopromossa superattrezzata per vincere con una società alle spalle”

Idee chiare e entusiamo da vendere se son Fiori.. fioriranno

La dirigenza

Presidente Giuseppe Piagentini
Vicepresidente Arturo Turriani
Responsabile settore giovanile Paolo Maggi
Ds Michele Giuntini
Team manager Alessandro Dini
Collabori tecnici Andrea Biagioni e Fabrizio Angelini
Allenatore dei portieri Alessandro Pennacchi

La rosa

Portieri: Regoli, Casci, Marraccini

Difensori: Teani, Pietrazzini (dal Ghiviborgo), Pieri, Angelini, Giusti Gioele, Cavani Davide (dal Ghiviborgo), Cristiani

Centrocampisti: Barsotti, Barsanti , Turri, Bachini, Lucchesi, Parmigiani, Dini (dal Castelnuovo), Bonini (dal Ghiviborgo), Ori (dal Ghiviborgo), Cavani Matteo (dal Ghiviborgo), Venanzi (dal River Pieve), Mazzei (dal Castelnuovo), Remaschi

Attaccanti: Dini, Bosi, Babboni, Giusti Odoardo (dal River Pieve)

Programma amichevoli

28 agosto Gallicano-Pieve Fosciana

4 settembre Vagli-Pieve Fosciana

11 settembre Pieve Fosciana-Molazzana

15 settembre Pieve Fosciana-Corsagna a Borgo a Mozzano

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.