Quantcast

I Diavoli Neri gettano la spugna: “Il Covid ha giocato la sua parte”

Alla decisione ha contribuito anche il venire meno all'ultimo minuto di due pedine fondamentali

Un post per dire basta. I Diavoli Neri si fermano qui.

La squadra che in 12 anni aveva scalato le classifiche partendo dagli amatori. Con un filo di voce, con l’amarezza nel cuore il direttore sportivo Ivano Orsi raggiunto per telefono ha tenuto a dichiarare: “Ringrazio tutti quelli che in 12 anni hanno fatto parte di questa squadra. Partendo da coloro che anche per un solo minuto hanno vestito questa maglia, passando ai dirigenti, ai volontari, a chi in qualche modo si è reso utile e disponibile”.

Come è maturata questa decisione che non avreste mai voluto prendere?

“Il Covid senza ombra di dubbio ha recitato la sua parte. Al 20 luglio c’è venuta a mancare la disponibilità di due giocatori fondamentali, e qualche altro elemento ha dato seguito alle loro decisioni. Abbiamo cercato di ricorrere ai ripari ma capite bene che in questo periodo in linea di massima le squadre sono costruite. Abbiamo cercato in tutti i modi di ovviare al problema ma non ci siamo riusciti. Ecco il motivo che c’ha spinto a dire fermiamoci qui. Ci dispiace”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.