Quantcast

Di Lorenzo pronto per l’Austria: “Nessuna paura, siamo un gruppo fantastico”

Il terzino di Ghivizzano: "In cinque anni è cambiato praticamente tutto nella mia vita. Mi sono ritrovato senza squadra, ma sono stato bravo a non molare"

Un sogno diventato realtà. Giovanni Di Lorenzo sta giocando da protagonista il suo primo storico Europeo con la maglia della nazionale, che agli ottavi di finale se la vedrà con l’Austria di Alaba.

Un sogno che si avvera: Giovanni Di Lorenzo convocato in nazionale per gli Europei

Da Ghivizzano agli Europei con la maglia azzurra: Sky racconta la favola Di Lorenzo

Da Ghivizzano con l’azzurro nel destino: “L’azzurro – conferma emozionato Giovanni Di Lorenzo in conferenza stampa – è un colore che effettivamente mi ha contraddistinto negli ultimi anni. E non è un caso che mia figlia si chiami proprio Azzurra”.

Quella del terzino di Ghivizzano è una storia fatta di sacrifici – “che mi hanno portato fino a qui, ad essere parte di questo gruppo” – e della voglia di non mollare, anche quando la carriera professionistica da calciatore sembrava arrivata quasi a un punto di non ritorno: “In cinque anni è cambiato praticamente tutto nella mia vita. Mi sono ritrovato senza squadra, ma sono stato bravo a non molare: adesso mi sto godendo questa fantastica esperienza”.

Ad emozionarsi per le imprese sul campo del compaesano più famoso del momento, c’è un borgo intero: Ghivizzano, una piccola frazione dove viene proiettata la maglia numero due – azzurra, ovviamente – di Giovanni Di Lorenzo: “Hanno allestito il maxischermo in piazza, sono tutti in fermento per questa manifestazione. Con mio fratello Diego, più grande di me di quattro anni, c’è un rapporto speciale: ci telefoniamo spesso e ci confidiamo. Nei momenti più difficili della mia carriera ci sono state persone che mi hanno permesso di superare quella fase difficile con la loro vicinanza. E mio fratello è una di queste”.

Di Lorenzo in nazionale per gli Europei, la torre di Castruccio si illumina di azzurro

Sabato la sfida contro l’Austria, nella prima gara a eliminazione diretta che gli azzurri dovranno affrontare in questo torneo: “È una squadra fisica, che gioca a un ritmo molto elevato, difficile da affrontare. Ma noi ci stiamo allenando e preparando al meglio per questa gara. Alaba? Un giocatore eccezionale, ma tutti i calciatori austriaci sono da tenere in grande considerazione. Paura di questa partita? L’atmosfera che si respira qui è ottima, il nostro gruppo è fantastico e c’è il giusto mix di tensione e concentrazione. Dobbiamo avere quello stesso entusiasmo che abbiamo avuto nelle ultime partite, senza che debba cadere nella presunzione”.

Credits: Getty for Figc

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.