Ghiviborgo, pari in extremis sul campo della Sammaurese

Con la squadra sotto di un gol Felleca prima fallisce un calcio di rigore poi regala un punto agognato

Sammaurese-Ghiviborgo 1-1
SAMMAURESE: Maniglio, Gurini, Della Vedova, Vesi, Pasquini, Cianci, Nicoli, Scarponi, Manuzzi, Bonandi (27’st Gualtieri), Mannah (32’st Zavatta). A disp.: Ramenghi, Gregorio, Sabba, Jassei, Camara G., Lisi, Deniku. All.: Protti
GHIVIBORGO: Pagnini, Poggesi (31’st Del Re), Piccardi (38’st Belluomini), Bartolini, Messina, Gregov, Brunozzi (12’st Pazzaglia), Fazzi (17’st Nottoli), Cargiolli, Felleca, Muscas. A disp.: Martinelli, Martini, Polacchi, Viti. All.: Lavezzini
ARBITRO: Ramondino di Palermo (Gentile di Teramo e Carchesio di Lanciano)
RETI: 15’pt Manuzzi, 47’st Felleca
NOTE: Ammoniti Pazzaglia, Messina, Pasquini, Niccoli. Al 23’st Felleca calcia alto un calcio di rigore

Strappa un punto con le unghie e con i denti il Ghiviborgo sul terreno di gioco della Sammaurese. La squadra di Rino Lavezzini ancora non mostra tutto il suo potenziale e soffre le sortite degli avversari, soprattutto quelle di Manuzzi e Bonandi, nella prima frazione. Da uno scambio fra i due nasce al quarto d’ora il vantaggio locale. Non basta un primo miracolo di Pagnini per evitare il tapin vincente dell’attaccante romagnolo.

I padroni di casa sembrano controllare abbastanza bene il match e rischiano pochissimo, almeno nei primi 45 minuti di gara. La strigliata di Lavezzini funziona fra il primo e il secondo tempo anche se nel primo quarto d’ora le occasioni più ghiotte sono dei locali con Pagnini che risponde presente quanto interpellato. Sul fronte locale, invece, sembra esserci un muro davanti alla porta. Quando non ci arriva il portiere sono i prodigiosi recupero di Della Vedova a dire no agli avanti biancorossi.

Qualche crepa nella difesa locale si apre al 23′, mentre nel frattempo Lavezzini ha provveduto agli innesti di Chianese, Pazzaglia e Nottoli per dare verve alla squarra. Fallo abbastanza netto in area su Chianese, calcio di rigore della cui battuta si incarica Felleca. La troppa pressione in un momento delicato della stagione lo porta a caricare troppo il tiro, che finisce alto. Una mazzata che abbatterebbe il morale di un toro ma non del Ghiviborgo. Dentro anche Del Re e Belluomini serve l’ultimo tuffo per far trovare a Felleca il tiro vincente che fa esultare tutta la panchina. Finisce 1-1, un punto da cui far ripartire la stagione biancorossa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.