Coronavirus, il Castelnuovo sospende tutte le attività

Stop anche alla prima squadra, Dini: "Osserviamo le regole con la speranza di tornare al più presto in campo"

Emergenza coronavirus, il Castelnuovo calcio sospende tutte le attività, comprese quelle della prima squadra.

A darne l’annuncio è il presidente Dino Dini: “Con immenso dispiacere, ma consapevoli di mettere in atto una scelta assolutamente giusta, in questo momento così particolare e delicato, dove abbiamo visto crescere in maniera esponenziale la curva epidemiologica dei contagi dovuti al virus covid19, comunichiamo che la nostra società ha deciso di sospendere tutte le attività (dal Cas alla prima squadra) fino a data da destinarsi”.

“Questa decisione – spiega – è frutto di un forte senso di responsabilità da parte di tutto il consiglio direttivo, il quale, riunitosi ieri sera in una seduta straordinaria, ha esaminato a 360 gradi la situazione, sotto i vari aspetti, scopo sociale che la nostra attività assolve, verifica delle condizioni per poter svolgere in assoluta sicurezza gli allenamenti (anche se in forma individuale, per alcune categorie concessi), necessità di mantenere in forma fisica i nostri ragazzi, ecc. ecc., nonostante le misure di prevenzione messe in atto fino ad oggi negli impianti sportivi da noi gestiti, si sono dimostrate efficaci, è stato ritenuto opportuno fermarsi. La scelta operata è stata sicuramente difficile, e consentiteci, anche coraggiosa, consapevoli che genererà effetti economici preoccupanti per il prossimo futuro, ma questo aspetto avremo modo di valutarlo con la dovuta attenzione, prossimamente, al momento la nostra priorità è quella di preservare la salute dei nostri tesserati, dei collaboratori e delle rispettive famiglie”.

“Speriamo vivamente che – aggiunge Dini – la scelta operata sia accolta da tutti voi nella dovuta maniera, a tutti piace il calcio e ciò che ne deriva, ma al momento non possiamo praticarlo, tutti noi auspichiamo che la situazione vada migliorando nei prossimi giorni, consentendoci di riportare i ragazzi in campo. In ultimo ci preme ricordare a tutti che il rispetto delle regole, sempre, ma soprattutto in questo momento così delicato, è assolutamente importante, rispettandole, probabilmente in tempi ragionevolmente brevi, riusciremo a riacquistare la nostra quotidianità ordinaria”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.