Gs Orecchiella di bronzo nel campionato italiano di corsa in montagna foto

Decisivi i punti di Annalaura Mugno e Primitive Niyirora ai tricolori di staffetta

L’ultimo atto della stagione 2020 della corsa in montagna si chiude con un altro bellissimo podio per la squadra femminile del Gs Orecchiella Garfagnana, che conquista il terzo posto nel campionato italiano di corsa in montagna 2020.

A Morbegno, nell’ambito della 63esima edizione del Trofeo Ezio Vanoni, gara internazionale di corsa in montagna, si è disputato ieri (25 ottobre) il campionato italiano di corsa in montagna a staffetta, valevole come seconda prova del campionato di società di corsa in montagna.

Classico tracciato di gara, su percorso di circa 5 chilometri con dislivello di 248 metri tra la partenza ed il culmine, caratterizzato da una impegnativa salita e una discesa molto tecnica, con partenza ed arrivo nell’abitato di Morbegno; un anello con fondo misto, prevalentemente su sentiero e strade sterrate (circa 3 chilometri e 750 metri) e poco più di un chilometro di asfalto (circa 1250 metri).

A livello individuale ha letteralmente dominato la gara l’irlandese Sarah McCormack: suo il miglior tempo sia in salita, con 12’22” che nel downhill con 8’45” ; tempo finale ufficiale 21’07” e nuovo record del percorso.
Gs Orecchiella al via con la staffetta composta da Annalaura Mugno e Primitive Niyirora, entrambe sempre presenti ai nastri di partenza in questa stagione.

Grandi prestazioni per le portacolori biancocelesti; Annalaura Mugno in prima frazione, protagonista nel tratto in salita, dove ha fatto registrare uno dei migliori crono di giornata, conclude la frazione fermando il cronometro a 24’22”, migliorando tra l’altro l’ottimo tempo dell’edizione 2017 disputata in coppia con un’altra grandissima interprete della corsa in montagna di quella stagione, la ruandese Celine Iranzi; cambio per una ispiratissima Primitive Niyirora, che ha chiuso la frazione con il quarto crono assoluto (22’19”), dando prova di grande potenza sulla salita e ottime qualità tecniche in discesa; tempo complessivo di 46’41.90 e terzo posto tra le staffette italiane, alle spalle delle fortissime compagini dell’Atletica Alta Valtellina, composte da Elisa Sortini e Valentina Belotti (tempo 45’09.85) e Giulia Compagnoni e Elisa Desco (tempo 46:38.55) e davanti ad Atletica Saluzzo della coppia Arianna Denti e Alessia Scaini (47’46.25) e La Recastello Radici Group di Ilaria Bianchi e Alice Gaggi (48’41.05).

Per il Gs Orecchiella è un risultato che, assieme alla prima prova di sola salita, disputata il 23 Agosto a Susa, ha portato alla conquista del terzo gradino del podio tricolore nel campionato italiano di società senior femminile.
Al maschile si è imposta la staffetta francese (Rancon/Fine J./Fine S.); mentre l’Atletica Valle Brembana conquista il tricolore assoluto con il terzetto Francesco Puppi, Nadir Cavagna e Alex Baldaccini.

Un’altra perla cha va ad impreziosire la bacheca del Gs Orecchiella, in una stagione 2020 esaltante pur tra le difficoltà generali. La squadra femminile della Garfagnana ha dato prova di solidità e qualità, andando sempre a podio negli appuntamenti tricolori.

Primo atto come detto a Susa il 23 agosto e terzo gradino del podio, nel Challenge Stellina Race, grande classica che ha messo in palio i titoli italiani individuali nella prova di sola salita, prima volta nella storia della specialità; gara entusiasmante con, nell’ordine, Primitive Niyirora, Francesca Setti fortissima nell’ascesa al Costa Rossa (a quota 2000 metri), Annalaura Mugno, Andrea Salas Palma e Beatrice Macelloni.

Il 4 ottobre è stata la vola delle lunghe distanze, con il trofeo Nasego disputato a Casto, gara di caratura internazionale su 21,5 chilometri con 1300 metri di dislivello positivo. Nella competizione, che ha assegnato i tricolori di corsa in montagna lunghe distanze, Orecchiella è andata a podio con un fantastico argento nel campionato italiano di società con Primitive Niyirora, Cecilia Basso (che si è aggiudicata anche l’Argento individuale nella categoria Promesse), Annalaura Mugno, Giulia Marchesoni all’esordio con i colori bianco-celesti, Odette Ciabatti e Beatrice Macelloni.

La settimana successiva, l’11 ottobre, è stata la volta del Vertikal Chiavenna: il chilometro Verticale è una specialità della corsa in montagna, con tracciato di sola salita e dislivello di mille metri. Il chilometro verticale Chiavenna-Lagùnc ha assegnato i titoli tricolore di specialità. La prova di Chiavenna è caratterizzata da un tracciato esclusivamente su mulattiere, scaloni e sentieri di montagna da località Loreto nel Comune di Chiavenna a località Lagùnc nel Comune di San Giacomo Filippo, per uno sviluppo di 3298 metri.

Prova superlativa anche in questa occasione per le ragazze dell’Orecchiella. Primitive Niyirora, Cecilia Basso, Annalaura Mugno e Giulia Marchesoni hanno dato l’ennesima dimostrazione di grande determinazione e compattezza, cogliendo un altro fantastico argento nel podio tricolore nel campionato di società di chilometro verticale. Una giornata da incorniciare, impreziosita dalla bellissima gara della giovane Cecilia Basso, che ha conquistato la sua seconda maglia tricolore della carriera, aggiudicandosi il titolo di campionessa italiana di chilometro Verticale della categoria Promesse.

Grande soddisfazione in casa Orecchiella Garfagnana, dove si guarda con fiducia al futuro, lavorando alla programmazione della prossima stagione sportiva.

Foto Marco Gulberti e organizzazione 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.