Bartolomei premiato dai tifosi spezzini come miglior calciatore dell’anno foto

Il centrocampista di Valdottavo, dopo una stagione da sogno, si aggiudica il titolo di Aquilotto Reale

Da Valdottavo alla conquista del sogno chiamato Serie A dopo una stagione da assoluto protagonista. È Paolo Bartolomei ad aggiudicarsi il titolo di Aquilotto Reale per la stagione 2019-2020, grazie alle cinque affermazioni ottenute in un campionato che lo ha visto tra i protagonisti assoluti della formazione guidata da Vincenzo Italiano, capace di ottenere una leggendaria promozione in Serie A dopo una cavalcata pazzesca.

Uno storico Paolo Bartolomei conquista la Serie A con lo Spezia

Alla fine il forte centrocampista di Valdottavo è riuscito a battere in volata la concorrenza agguerrita dei compagni, specialmente di Maggiore, Gyasi e Scuffet, costretti a cedere soltanto di una lunghezza in una classifica mai così equilibrata come accaduto in questa stagione.

Potenza, carisma e soprattutto assist, ben undici, che sommati ai due gol realizzati nel corso del campionato lo hanno reso titolare inamovibile nello scacchiere di mister Italiano, che ne ha potuto sfruttare anche la duttilità, schierandolo in più di un’occasione davanti alla difesa per sfruttarne muscoli ed intelligenza tattica.

Idolo del tifo spezzino, alla sua seconda stagione in riva al Golfo dei Poeti il numero 16 aquilotto ha raggiunto finalmente il traguardo tanto ambito, ovvero la Serie A, dopo una carriera che lo ha visto lottare in tutte le categorie professionistiche, passando anche per i campionati dilettantistici.

Spirito di sacrificio, voglia di non mollare mai e grinta da vendere. E’ dunque Paolo Bartolomei ad aggiudicarsi il titolo di Aquilotto Reale della stagione 2019-2020, succedendo nell’albo d’oro a Lorenzo Lollo, Marco Sansovini, Felipe Seymour, Andrea Catellani, Leandro Chichizola, Pablo Granoche, Giuseppe Mastinu e Tommaso Augello.

Tra pochi giorni parte ufficialmente il sogno in Serie A, con Bartolomei che è pronto ad abbracciare in squadra un altro talento di Borgo a Mozzano: Federico Mattiello.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.