Lucart premiata da Coop: nella top 5 di aziende green

Ennesimo riconoscimento per Lucart che ha ricevuto oggi (27 novembre) a Milano il premio Coop for future nella categoria ‘non alimentare’: un riconoscimento che porta l’azienda di Porcari nella top 5 delle imprese più virtuose. Il progetto, promosso da Coop (Consorzio nazionale delle cooperative di consumatori), era volto a sensibilizzare i fornitori sui temi della sostenibilità e ha coinvolto ben 370 imprese.

 

Coop for future, nato con l’obiettivo di adottare misure atte alla riduzione dei consumi energetici, ha ampliato negli ultimi anni il proprio contesto di riferimento ad azioni mirate alla diminuzione delle emissioni di anidride carbonica, alla lotta allo spreco, e al miglioramento delle prestazioni a favore della sostenibilità. Dall’inizio del progetto a oggi, attraverso le azioni virtuose dei fornitori, Coop ha stimato un risparmio di circa 620mila tonnellate di C02, pari al consumo di 470mila auto diesel che percorrono in media 10mila chilometri annui. 
“Siamo orgogliosi di aver ricevuto questo riconoscimento da Coop. Per noi è la dimostrazione della bontà del nostro operato e la prova che ci stiamo muovendo nella direzione giusta”, afferma Guido Pasquini, chief sales & marketing officer di Lucart. “Gli importanti risultati ottenuti in termini di vantaggi ambientali – ha aggiunto – confermano quello che già sapevamo, ovvero che l’economia circolare può funzionare solo attraverso la condivisione di progetti e azioni coordinate con istituzioni, aziende e con la grande distribuzione”. Gli obiettivi del progetto si sposano perfettamente con l’impegno di Lucart nei confronti dell’ambiente; l’azienda, infatti, pone la circolarità dei modelli di business al centro della propria azione e ha in essere diversi progetti volti a sviluppare un sistema di economia circolare, come ad esempio il progetto Natural e il Municipal-material-cycle. Quest’ultimo è stato premiato lo scorso ottobre agli European cleaning and hygiene awards come migliore iniziativa europea per migliorare il profilo del settore delle pulizie professionali. A ritirare il premio per Lucart è stata Sabrina Cosci, chief Q&E officer e sustainability program manager di Lucart.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.