Colle Fobia, gestione privata e divieto d’accesso

La riserva di Colle Fobia diventa a gestione privata. La zona finora era gestita dall’Unione dei Comuni della Media Valle del Serchio ed è appartenente al patrimonio agricolo forestale della Regione Toscana. Dal mese di agosto 2019 è stata affidata a terzi ai sensi dell’articolo 26 della legge regionale 39/2000.

“L’affidamento – spiega l’Unione dei Comuni della Mediavalle – è rilasciato è destinato a fini ricreativi, culturali e attività connesse in conformità a quanto previsto dalla legge. I fabbricati e le aree limitrofi essendo patrimonio agricolo forestale regionale sono aree protette ed è vietato l’accesso ai non autorizzati. Pertanto la riserva e le aree circostanti per ragioni di sicurezza saranno videosorvegliate ed ogni violazione sarà punita a termine di legge”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.