Quantcast

Ponte del Diavolo, gravi errori nel cartello

Un cartello che non fa certo onore al luogo in cui è collocato. E alla vocazione di aprirsi al turismo straniero da parte della Valle del Serchio. È il pannello dedicato ai turisti, all’altezza del Ponte del Diavolo a Borgo a Mozzano, che serve ad avvertire dei possibili rischi e pericoli legati al parcheggio dell’auto.

Tutto bene, infatti, nella versione italiana. Qualche problema in più, invce, per la traduzione in inglese. La richiesta di assicurarsi di aver chiuso portiere e finestrini dell’auto anche per brevi soste diventa infatti un improbabile “Insured that you have closed doors and windows even for bright  (brillante, forse scelto in… assonanza con breve, ndr) suspension”. Allocuzione che, a chi mastica un po’ di lingua d’Albione, in effetti fa venire molto più che un dubbio.
Ancora peggio l’ultima frase. L’invito a denunciare eventuali furti subiti alle autorità competenti diventa: “If you submit a further (forse perché assomiglia a furto?, ndr) warning to the competent authorities”.
Insomma, veri e propri errori di traduzione che dovrebbero, anche solo per aiutare i turisti stranieri anglofoni che frequentano l’area, essere modificati o corretti al più presto.

Enrico Pace

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.