Quantcast

A Barga arriva il ‘Podere dell’autoproduzione’

Il podere dell’autoproduzione sorge nell’incantevole scenario paesaggistico di Barga, un buon ritiro all’insegna del relax, la natura, uno stile di vita lontano anni luce dalla frenesia delle città. Una full immersion nel verde per vivere un’esperienza di riscoperta: di attività agricole, di stili di vita rurali dalle antiche origini, di una giornata-tipo non necessariamente scandita dal ticchettio dell’orologio.

Questa la proposta del Podere dell’autoproduzione, la casa diretta da Nicola Simonetti, ex deejay di professione che dopo diversi anni di esperienza all’estero ha scelto di tornare nei propri luoghi d’infanzia, ‘cambiare’ vita, e aprire le porte della dimora di famiglia agli ospiti attratti dalla possibilità di vivere un’esperienza unica. Il podere dell’autoproduzione, in Toscana (che fa parte del network JoinBed, la start-up italiana che offre un’esperienza di viaggio rivoluzionaria e conta già su oltre 50 strutture selezionate) è una struttura antica, costruita nel corso del 17esimo secolo, nella quale Nicola Simonetti e la compagna Monica Suffreghini – i responsabili – hanno scelto di recitare una parte molto personale e originale sul palcoscenico del turismo in Italia. La proposta? Una vita “autentica” in un podere immerso nel verde, tra attività in vigna e nell’orto, saponificazione naturale, preparazione di pasta e pane. Gli ospiti del Podere dell’autoproduzione possono vivere diversi tipi di esperienza con gli host: passeggiate nei campi e nei vigneti che circondano la struttura – dove i responsabili della casa coltivano olivi e vigne per realizzare un buon vino rosso da tavola con uve autoctone, raccolta di verdure nell’orto, fiori ed erbe spontanee utili in cucina; preparazione di pasta e pane fatti in casa, con l’impiego di grani antichi macinati a pietra da un mulino locale. La casa si caratterizza per un’attività davvero originale, la produzione dal sapone partendo dall’olio extravergine delle olive coltivate in loco, oppure la produzione (casalinga) di prodotti per la cosmesi naturale (quali creme per la pelle) con un procedimento che ha come punto di partenza la macinatura di erbe e fiori per la successiva estrazione degli olii ai quali aggiungere la cera d’api.
Cos’è JoinBed? Anche il Podere dell’autoproduzione fa parte di JoinBed, la start-up italiana che offre un’esperienza di viaggio originale e rivoluzionaria, già operativa on una rete di oltre 50 strutture sparse sul territorio nazionale. JoinBed propone viaggi mossi dalla passione per l’Italia, la buona cucina, lo sport, l’arte, l’artigianato, la cultura. A partire dall’1 luglio sarà operativo il nuovo portale web (JoinBed.com) che accoglierà tutte le strutture e sarà a tutti gli effetti la “casa” dei viaggiatori del terzo millennio.
La ricetta originale La proposta firmata JoinBed infatti comprende: strutture di assoluta bellezza estetica, immerse in scenari da favola; accoglienza autentica (trasporto dall’aeroporto o la stazione ferroviaria più vicina); una cena tipica con prodotti locali per assaggiare le eccellenze del territorio; un’esperienza da vivere in prima persona in compagnia dell’host.
Social network e web Per scoprire tutte le strutture e le proposte della start-up italiana si possono visitare le pagine Facebook e Instagram (@JoinBed) e il portale web joinbed.com. Per richieste di informazioni inviare una e-mail all’indirizzo: info@joinbed.it.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.