Quantcast

Premio Benedetti nella memoria di Nazareno Giusti

Barga ricorda Nazareno Giusti, l’agente morto tragicamente nel suo alloggio a Firenze. Agente ma anche scrittore e giornalista: ed è in questa sua figura che il giovane di 29 anni sarà ricordato. In occasione della premiazione del premio giornalistico Arrigo Benedetti, che si terrà domani (13 aprile) alle 11 a Barga nell’aula consiliare a Palazzo Pancrazi, che sarà consegnato alle giornaliste Concita De Gregorio e Costanza Spocci, l’amministrazione comunale dedicherà un momento in ricordo di Nazareno Giusti.

Il giovane originario di Coreglia scomparso pochi giorni fa, collaboratore di Avvenire, dell’inserto La Lettura del Corriere della Sera, saggista autore del libro Giovanni Palatucci edito da Tralerighe libri, documentarista, ha collaborato per anni con molti enti e soggetti culturali, diventando un punto di riferimento per la ricerca storica della provincia di Lucca.
Giusti era anche un disegnatore, autore tra le altre opere, di un libro su Giovanni Guareschi.
Stava lavorando alla realizzazione di un documentario sulla storia del primo Novecento in Valle del Serchio. Per Avvenire ha scritto numerosi articoli con ricerche storiche, mentre per la Lettura ha illustrato specifici progetti.
Barga lo ricorderà con un saluto da parte del sindaco Marco Bonini e di Vittorio Lino Biondi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.