Quantcast

Coppa Italia Mtb al Ciocco, successo organizzativo. Vince Bolzano foto

La rappresentativa di Bolzano si aggiudica la Coppa Italia Giovanile Mtb 2018 al Ciocco. La quarta e ultima tappa della serie nazionale dedicata alle giovani promesse della mountain bike in programma nella tenuta del Ciocco si è conclusa, assegnando alla squadra di Bolzano i punti decisivi per l’attribuzione del titolo. Piemonte e Valle d’Aosta completano il podio. “Per noi è un evento zero da cui partire per sviluppare tutto il progetto Ciocco Bike Circle nei prossimi anni. È stata una bellissima esperienza che si è potuta svolgere grazie anche all’indispensabile supporto di Dolomeet Hub”, ha dichiarato l’amministratore delegato del Ciocco Andrea Barbuti.

Al termine della gara adulti e piccini hanno messo alla prova le proprie abilità sulla Evolve Pump Track allestita nelle vicinanze del campo da calcio. Si tratta della Pump Track al coperto più grande d’Italia, tra l’altro sede, nel pomeriggio del sabato, di un’entusiasmante Pump Battle. La gara. Le ostilità hanno preso il via alle 8,30 di ieri (16 settembre) con gli esordienti del primo anno, tre giri del percorso lungo 3500 metri e con circa 120 metri di dislivello allestito nella Tenuta del Ciocco. La gara mette subito in chiaro le intenzioni del Piemonte, ancora in lizza per la conquista del titolo 2018. Vince Carlo Bonetto davanti a Anton Gruber Genetti rappresentante di Bolzano, segue Filippo Musso (Asd Mtb I Cinghiali). Alle 9,30 partono invece gli Esordienti del 2° anno sulla stessa distanza. È la Lombardia a conquistare i 40 punti assegnati per il primo posto, con il quattordicenne Nicolas Milesi che precede di 5 secondi il piemontese Edoardo Renna; il podio è chiuso dal toscano Tommaso Ferri.
Dalle 10,30, con intervalli di due minuti, partono le donne allieve (3 giri), donne esordienti (2 giri) e poi la gara promozionale dei G6 (Giovanissimi 12 anni). Anche Bolzano mette in chiaro le sue ambizioni per la vittoria finale, con un bottino totale di 80 punti conquistati da Maria Aichner e Sophie Auer, rispettivamente seconda e prima tra le Esordienti del primo e secondo anno. La Val d’Aosta, che si presentava in testa dopo tre round prima di quello finale al Ciocco, recupera con le Allieve: conquista i primi due gradini del podio nel 2° anno, con Nicole Pesse e Gaia Tormena (terza Nefelly Mangiaterra per le Marche), mentre nel primo anno vince Vittoria Pietrovito, rappresentante di Trento, davanti alla piemontese Clara Pellegrino e alla siciliana Federica Occhipinti.
La prima parte della mattinata è chiusa dalle gare dei G6, su un giro del tracciato Xco del Ciocco, che non assegnano punti ma vedono le rispettive vittorie di Manuel D’Urso (Asd La Fenice Mtb) e Anna Pellegrino (Buzzi Unicem Bike Tem).
Mancano le competizioni più importanti, quelle degli Allievi, decisive per la Coppa Italia Giovanile Mtb 2018, allungate a cinque giri rispetto ai quattro inizialmente previsti. Alle 11,30 partono gli Allievi primo anno, con una gara combattuta sino all’inizio del penultimo giro in cui transitava un gruppo compatto. Alla fine vince Nils Laner (Bolzano) davanti a Gioele Solenne (Piemonte 1), Michael Pecis (Lombardia 1) e Matteo Siffredi (Liguria 1).
Non è andata molto diversamente tra gli Allievi del secondo anno partiti alle 12,45. Alla campanella dell’ultimo giro transitavano insieme il ligure Diego Caviglia e il bolzanino Ian Laner, con il primo che riusciva a staccare l’avversario di una decina di secondi tagliando così il traguardo in solitaria. Il terzo gradino del podio andava a Lorenzo Russotto (GS Lupi Valle d’Aosta) in volata su Simone Minotti (Lombardia 1). Alla luce di questi risultati la classifica di giornata andava a Bolzano 1 davanti a Piemonte 1 e Liguria 1, rispettivamente con 192, 181 e 163 punti. Le prime due posizioni delle finali ricalcavano quelle di Coppa (684 per Bolzano e 667 per Piemonte), che sopravanzano al rush finale la Val d’Aosta (644 punti), scivolata dal primo al terzo posto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.