Al teatro di Verzura la storia della ‘poetessa pastora’

Dov’è la voce mia, questo il titolo dello spettacolo che andrà in scena martedì (21 agosto) alle 21 al teatro di Verzura portando sul palco la storia di Beatrice di Pian degli Ontani, la ‘poetassa pastora’ che pur essendo analfabeta divenne famosa tra i suoi monti per la sua capacità di improvvisare in endecassillabo e in ottava.

Uno spettacolo tutto al femminile che vedrà in scena il talento di Michela Innocenti grazie alla compagnia teatrale Via Lattea-Vittorio Alfieri atelier teatrale e all’associazione Il Circo e La Luna. Lo spettacolo va in scena da novembre 2017 e ripercorre con i versi trascritti per Maria Beatrice da Niccolò Tommaseo , la sua vita, le sue passioni, i suoi dolori e la grande forza di una donna nata nel 1802 ma dal valore universale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.