Quantcast

Opera Barga torna tra chicche e novità

Dopo la tempesta, si sa, torna sempre il sole. E le nubi sembrano essere passate anche per il Festival Opera di Barga che, arrivato quest’anno alla sua 52esima edizione, dopo essere stato escluso dal Fondo unico per lo spettacolo per due anni adesso riprende i suoi spettacoli più in forma di prima con vere e proprie ‘chicche’. Questo grande rientro è stato celebrato questa mattina (3 agosto) alla presenza di Gianni Del Carlo del Teatro del Giglio, di Nicholas Hunt, presidente della manifestazione e di Lukas Sommer, giovane compositore vincitore del concorso Novaro, le cui musiche saranno interpretate da Gaia Sokoli lunedì (6 agosto).

La manifestazione, come molti di voi ricorderanno, è partita lo scorso 28 luglio e proseguirà fino al 6 agosto tra Lucca, Barga e San Pancrazio. Ma cosa ne è stato della manifestazione in questi due anni senza l’aiuto del Mibac? Le tre colonne del Festival, Federico Maria Sardelli, Simone Bernardini e Roberto Prosseda, hanno continuato a sostenere attivamente l’evento con numerose e significative novità.
“La manifestazione – ha detto Gianni Del Carlo – è un evento ormai storico che racchiude un passato glorioso. Mi fa piacere questa collaborazione con il Teatro del Giglio perchè l’Opera ha gli stessi nostri valori artistici. Spero – ha concluso – che questa sinergia duri ancora molto tempo”.
“Il festival – ha aggiunto il presidente Hunt – dall’esclusione in avanti, è stato messo in condizione di non poter più creare quelle sinergie che erano state un elemento fondamentale della propria attività; la riammissione al Fus ci ha permesso di ripristinare il rapporto coproduttivo con il Teatro del Giglio già attivo negli anni passati, e di ritornare ad avere quelle collaborazioni con le istituzioni locali che sono indispensabili affinchè un festival decentrato come quello di Opera Barga possa avere il proprio sviluppo sul territorio. Il Festival – ha concluso – ha come obiettivo quello di riportare l’attenzione al repertorio italiano in gran parte dimenticato”.
Questa sera (3 agosto) alle 21,30 al Teatro dei Differenti di Barga, dopo una grande serata a Villa Oliva la manifestazione proseguirà con il pianista Maurizio Baglini che porterà in scena le musiche di Schumann, Filidei e Mussorgsky. Domani, invece, alle 21 a Villa Oliva un altro grande spettacolo che vedrà protagonista Enrico Pompili con le celebri musiche di Beethoven, Busoni, Stockhauesen, Castiglioni e Ravel. Domenica 5 sarà invece il turno di Alexander Lonquich e Cristina Barbuti che allieteranno il pubblico con le musiche di Schubert e Brahms. Serata finale, come già annunciato, lunedì (6 agosto) con le grandi musiche del giovane Sommer e Chopin.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.