Studenti a lezione contro la violenza sulle donne

Si è svolto ieri (15 gennaio) alle scuole medie di Barga e di Fornaci un interessante appuntamento in cui gli alunni delle classi terze, guidati dalle loro insegnanti di lettere, Deborah Pieroni, Lucrezia Iris Martone e Giulia Anzelmo, hanno incontrato lo scrittore di gialli Daniele Venturini, già comandante della stazione dei carabinieri di Gallicano, del nucleo investigativo e informativo del comando provinciale dei carabinieri di Lucca, ora in pensione, e Maria Grazia Forli, madre di Vanessa Simonini, uccisa a soli 20 anni, la sera del 7 dicembre 2009, a Gallicano. L’iniziativa è la prima di una serie di incontri nelle scuole della Valle del Serchio, in cui si parlerà della violenza contro le donne e della certezza della pena.

 La signora Forli ha raccontato ai giovani studenti la sua tragica esperienza di madre che ha perso la giovane figlia uccisa da una persona di cui si fidava ed ha consigliato a tutti gli studenti presenti di fare molta attenzione a riporre fiducia in persone che all’apparenza possono sembrare amiche “perché dietro ognuna di esse si può nascondere l’orco”. 
Venturini ha parlato del suo romanzo Le indagini del Comandante Tenax. Una Commedia in Tre Atti, edito dalla casa editrice dream Book di Pisa, che racconta la storia di una giovane prostituta violentata e poi uccisa in modo barbaro e delle indagini svolte per risalire ai colpevoli e trovare prove sufficienti per inchiodarli alle loro responsabilità. Gli alunni hanno potuto così affrontare un tema delicato e toccante come la violenza sulle donne, e riflettere anche su tematiche come la certezza della pena, che nel nostro Paese a dire di Venturini “è quasi inesistente: lo testimonia purtroppo proprio il caso di Vanessa, il cui assassino è stato condannato prima a 30 anni di reclusione ma, successivamente, la pena è stata ridotta a 16”. 
Questo progetto è stato sostenuto dalla professoressa Donatella Buonriposi, dirigente dell’ufficio scuola di Lucca e Massa Carrara e dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.