Quantcast

D’Amore, da ‘Gomorra’ ai Differenti

Marco D’Amore, ormai star internazionale di Gomorra, la serie tv tratta dal romanzo di Roberto Saviano venduta in più di 160 paesi, in questi giorni tornata su Sky Atlantic HD con la sua terza attesissima stagione, apre il nuovo cartellone del Differenti. Gomorra a parte Marco D’Amore pensa al teatro, suo primo amore, con American Buffalo, testo tra le prime prove del Premio Pulitzer David Mamet, negli anni interpretato anche da Al Pacino e, al cinema, Dustin Hoffman, che dirige e interpreta insieme a Tonino Taiuti e Vincenzo Nemolato. E che con lo scrittore Maurizio De Giovanni ha trasferito da Chicago a Napoli, traducendo il sound dal basso cui Mamet fa spesso riferimento nel testo nella lingua musicale per eccellenza, il napoletano. Uno spettacolo molto applaudito e premiato.

Cosa si è disposti a fare per un nichelino? Bob, Fletcher e Teach, personaggi creati da Mamet, nelle mani di Maurizio De Giovanni – autore della traduzione e dell’adattamento del testo – diventano Robbè (Vincenzo Nemolato), giovane tossico parassita; Sasà, abile scassinatore e giocatore di poker imbattibile evocato costantemente che come Godot non si materializza mai sulla scena; O’Professor (Marco D’Amore), perdigiorno balbuziente e ladro della domenica. Disperati, condannati alla dannazione. Eppure, tutti si salvano nell’allestimento di D’Amore, grazie alla capacità di toccare il fondo e risalire quel tanto che basta per galleggiare, senza mai sprofondare davvero.
Tutto ruota intorno a quella monetina americana con l’incisione di una testa di bufalo – un’american buffalo appunto – ceduta a un tale per l’esagerata cifra di 180 euro. Don (Toni Taiuti) il rigattiere è tormentato dal fatto di averla venduta senza conoscere il suo effettivo valore e vuole mettere su un colpo con Robbè, O’ Professor e Sasà per entrare in casa dell’acquirente e rubarla. Ma l’organizzazione del colpo incontra degli intoppi apparentemente inspiegabili e O’ Professore diventa uno Iago balbuziente – e qui spicca la credibilissima e coinvolgente interpretazione di Marco D’Amore – pronto a instillare il sospetto in Don verso i propri compari.
Info e prevendita: Ufficio cultura del Comune di Barga (dalle 9 alle 13 dal lunedì al venerdì e anche dalle 15 alle 17 il martedì e giovedì) allo 0583.724791 e su Facebook Teatro dei Differenti.  Biglietti da 13 a 20 euro.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.