Sinergia con Misericordia: più servizi a riabilitazione

Da tempo i volontari ospedalieri aderenti all’arciconfraternita di Misericordia di Barga prestano la loro attività nella struttura di riabilitazione dell’ospedale San Francesco, in stretta collaborazione con il personale del reparto, per offrire supporto alle persone ricoverate con iniziative in grado di garantire momenti di compagnia individuale ma anche con attività ludico-ricreative, a valenza socializzante e, in un certo senso, anche riabilitativa. Da questo mese di ottobre 2017 questa attività cresce e si arricchisce ulteriormente, con il contributo anche del settore della salute mentale.

 

Nei mesi precedenti, infatti, per poter migliorare il servizio offerto, i volontari ospedalieri si sono incontrati con il personale dell’unità operativa di riabilitazione e, successivamente, con quello dell’unità operativa salute mentale adulti della Valle del Serchio, in maniera da stimolare l’offerta di nuove possibili attività. Ne è emersa una proposta innovativa, condivisa con la direzione aziendale, che vede un’ulteriore integrazione delle attività di volontariato con quelle sanitarie, con il coinvolgimento anche delle strutture territoriali.
È così stato stilato un primo calendario di iniziative, a cadenza mensile, a partire da questo mese di ottobre, che vede la presenza nel reparto di riabilitazione anche di operatori dell’unità operativa salute mentale adulti della Valle del Serchio, a rafforzare le attività del gruppo dei volontari ospedalieri.
Il primo incontro è in programma venerdì (27 ottobre) dalle 15, con il laboratorio di scrittura musicale, Radio Radiante, del centro di salute mentale della Valle del Serchio che ha sede a Fornaci di Barga.
Già definiti anche i due successivi appuntamenti: l’8 novembre alle 15 si svolgerà l’incontro con il laboratorio rilassamento e relazione insieme, ancora del centro di salute mentale della Valle del Serchio; il 13 dicembre sempre alle 15 avrà luogo quello con il Laboratorio di arte multimediale, attivo anche questo nell’ambito del centro di salute mentale di Fornaci di Barga.
Si tratta quindi di un progetto di collaborazione ed integrazione – tra strutture e con i volontari – che presenta aspetti innovativi e qualificanti a livello aziendale e anche regionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.