Quantcast

Rally, Martinelli pronto al ‘Due Valli’

Una gara per due titoli. Due titoli che valgono una stagione. Ecco lo scenario che Stefano Martinelli si troverà ad affrontare questo fine settimana al trentacinquesimo Rally Due Valli a Verona, atto finale del Campionato Italiano Rally R1 e del Suzuki Rally Trophy. Il portacolori della Gr Motorsport, al volante della Suzuki Swift, sulla quale sarà affiancato ancora dal garfagnino Max Bosi si trova al comando della classifica provvisoria tricolore ed anche del monomarca giapponese, l’ultimo atto in terra scaligera eleggerà il vincitore della stagione, il che comporterà una gara da disputare all’attacco ed allo stesso tempo sulla difensiva, comunque da tenere un ritmo che sia sempre da podio.

Nella classifica provvisoria di campionato tricolore Martinelli è al comando con 81,50 punti, davanti a Strabello fermo a quota 62 e terzo è Coppe a 54,50, mentre nel monomarca Suzuki comanda con 23 punti su Coppe ed uno di più su Strabello.
“Questo rally è molto bello e selettivo – spiega Martinelli -, lo corsi due anni fa mentre l’anno scorso feci da ricognitore ad un caro amico. Diciamo che ne conosco le insidie e le particolarità, per cui credo di sapere come affrontarlo. Avrò al mio fianco una certezza che è Max Bosi, per cui diciamo che vi sono tutti i presupposti per provare a portare a Barga ed in Toscana sia il titolo tricolore che il monomarca Suzuki. Saranno due tappe intense, dove si dovrà fare attenzione a mille sfaccettature, a mille variabili, non ultima quella del meteo, ed ovviamente dovremo avere i nervi saldi. Saranno, credo, i due giorni più duri della mia carriera agonistica, una gara che vale un titolo tricolore, che non arriva tutti i giorni. Ci proviamo”.
Il Rally Due Valli si correrà su un percorso di 605 chilometri dei quali 178 saranno di prove speciali. Novità interessanti vi sono per quanto riguarda il percorso. Inedita la prova Città di Verona ospitata nella Rally Due Valli Arena che aprirà lo spettacolo venerdì (13 ottobre) come prova uno contro uno e si ripeterà anche al termine della tappa del sabato come speciale “in linea” (un giro). Saranno nuove rispetto al 2016 anche le prove di Ca’ del Diaolo, allungata, la Marcemigo riproposta come nel 2015, la San Mauro di Saline, inedita seppur su strade già percorse dal Due Valli e la “Tregnago”, con passaggio dalla località Collina. A queste si aggiungono Santissima Trinità, Roncà e San Francesco con lo sviluppo del 2016. La gara prenderà ufficialmente il via con il passaggio in piazza Bra venerdì (13 ottobre) alle 18,30 e si concluderà sempre nella piazza simbolo di Verona domenica (15 ottobre) alle 17,30. Oltre alla competizione tricolore, la mission propria di Stefano Martinelli anche durante la stagione sportiva 2017 è quella di onorare al massimo possibile il patrocinio, a titolo non oneroso, concessogli dal Comune di Barga. Al pilota ed alla sua programmazione sportiva di quest’anno è stata di nuovo riconosciuta la grande valenza di comunicatori itineranti in favore del territorio barghigiano in Italia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.