Valdottavo, il premio Ferri ad Agnese Garibaldi

Una serata all’insegna del riconoscimento di talenti e personalità: si sono chiusi così, con l’assegnazione del premio Silvio Ferri i tradizionali festeggiamenti di San Rocco, a Valdottavo. La seconda edizione del riconoscimento, andato l’anno scorso al dottor Piergiorgio Pieroni, ha premiato Agnese Garibaldi, storica governatrice della Misericordia di Borgo a Mozzano, oggi presidente onorario dell’Associazione volontari carcere e da sempre in prima linea per il volontariato sul territorio.

Il premio, inoltre, è stato assegnato anche alla memoria di Carlo Radini, scomparso nel 2013: uno dei personaggi più importanti per tutto il comune di Borgo a Mozzano, Radini è stato geometra, ricercatore storico e grande conoscitore della Seconda Guerra Mondiale, della Linea Gotica e delle vicende che hanno segnato il territorio.
“L’istituzione del premio Silvio Ferri – commenta il sindaco Patrizio Andreuccetti – nasce per celebrare i talenti e le personalità che con le loro azioni rendono grande Borgo a Mozzano. Con questi riconoscimenti vogliamo ringraziare chi si è distinto per il suo impegno in campo sociale, culturale ed educativo. Agnese Garibaldi ci insegna quotidianamente l’importanza della carità, dell’aiuto e del sostegno agli altri; Radini, invece, ci ha mostrato cosa significa amare il nostro paese e la nostra storia, ricercandone le ragioni e i perché”. Alle celebrazioni era presente il professore Rolando Ferri, nipote di Silvio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.