Le rubriche di Serchio in diretta - in Regione

Covid, si riaprono le agende per prenotare il vaccino

L’ultima fornitura di 31590 dosi del Pfizer-BioNTech ha consentito di poter ripartire

Si riaprono oggi (4 febbraio), le agende per prenotare il vaccino anti Covid, destinato agli operatori sanitari e sociosanitari degli ospedali e delle Rsa, alle strutture territoriali pubbliche, al privato accreditato, ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta, sempre che abbiano già effettuato la pre-adesione: tutte categorie, queste, coinvolte nella fase 1.

È quanto previsto dal cronoprogramma regionale una volta trascorse le 48 ore, entro le quali è stata data priorità di prenotazione alle 6900 persone che si erano già prenotate e alle quali erano stati annullati gli appuntamenti per improvvisa riduzione delle forniture: di queste, si sono prenotate 6.846 persone totali.

L’ultima fornitura di 31590 dosi di vaccino di produzione Pfizer-BioNTech è stata, infatti, consegnata lo scorso 2 febbraio, consegna che ha consentito di riaprire le agende della fase 1 per la prenotazione delle prime somministrazioni del vaccino Pfizer, mentre continuano regolarmente le somministrazioni dei richiami.

Dall’inizio della campagna sono state utilizzate in tutto 136957 dosi di vaccino, di cui 21067 in Rsa, come riportato sul portale web https://vaccinazioni.sanita.toscana.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.