Unione Popolare, a Lucca il segretario nazionale di Rifondazione Comunista

L'esponente politico: "Siamo l’unica lista di sinistra, ambientalista e soprattutto pacifista in questa campagna elettorale"

Verso il voto. A Lucca il segretario nazionale di Rifondazione Comunista Maurizio Acerbo ha incontrato elettori ed elettrici in piazza San Michele.

Unione Popolare con De Magistris – ha spiegato – è l’unica lista di sinistra, ambientalista e soprattutto pacifista in questa campagna elettorale. Votando per altre liste si vota il Pd, perché questa è la legge elettorale. Ci sono altri partiti che dicono di essere di sinistra come i Cinque Stelle ma in realtà sono ancora dentro al governo Draghi e hanno votato per l’aumento delle spese militari e per l’invio delle armi in Ucraina”.

“Noi – spiega Acerbo – abbiamo costruito un movimento unitario della sinistra con un programma per lo stop all’invio di armi, per lo stop delle sanzioni e per l’articolo 11 della Costituzione. Il ruolo è quello della ripresa delle trattative per riportare la pace. Siamo anche la lista che ha un programma sociale chiaro. Bisogna abolire il Jobs Act, la legge Fornero e assumere un milione di nuovi dipendenti nel pubblico, a partire da sanità e scuola. Serve un salario minimo di 10 euro l’ora e di una svolta dal punto di vista ambientale. Non ci si può definire ambientalisti come fa il Pd e poi proporre i rigassificatori e inceneritori”.

“Da ultimo – ha concluso – un impegno fortissimo da parte nostra per i diritti: laicità dello stato, diritti Lgbtqi, difesa della legge 194. Letta chiede un voto utile contro la destra, ma intanto con la destra governa. Se la destra andrà al governo è perché il Pd non ha attuato una riforma elettorale in senso proporzionale”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.