Frigo (Fdi): “Accordo fra maggioranza e Progetto Futuro per impedire una vera opposizione politica”

La consigliera contesta i metodi che hanno portato alla scelta di Lenzarini alla presidenza del Consiglio e di Gemignani come vice

Polemiche da Annamaria Frigo di Fratelli d’Italia dopo il consiglio comunale di mercoledì (31 agosto).

“Oltre alle continue variazioni di bilancio – dice Frigo – la votazione della rete dei comuni per la tutela della memoria dei luoghi degli eccidi nazifascisti voluta dalla Regione Toscana, e la mozione per intitolare una via del comune ai giudici Falcone e Borsellino, il tema fondamentale è stata l’elezione del presidente e del vicepresidente del consiglio comunale. Nel confermare l’approccio costruttivo e di leale collaborazione nell’interesse del Comune, sempre nel rispetto dei reciproci ruoli avevo invitato la maggioranza ad eleggere presidente del consiglio comunale un rappresentante dell’opposizione, come avviene molte volte in piccoli comuni come Bagni di Lucca. Richiesta non accolta anche nella riunione con i capi ruppo indetta dal sindaco Michelini il giorno prima del Consiglio, dove aveva chiesto all’opposizione il voto unanime come presidente per Francesca Lenzarini, in accordo con il gruppo Progetto Futuro facente capo a Massimo Betti e per la votazione unanime come viceopresidente su Claudio Gemignani. Accordo che spiega la mia astensione ad entrambe le votazioni”.

“Ancora un atto – dice Frigo – di prevaricazione e chiara complicità, dimostrato dai numeri. Di quattro posizioni da assegnare alla minoranza (la rappresentanza nelle tre commissioni comunali e la vicepresidenza del Consiglio) tutte e quattro sono state spartite tra i tre consiglieri di Progetto Futuro. È in atto una precisa azione per impedire una vera opposizione politica all’attuale maggioranza, che sotto l’emblema del civismo nasconde i soliti metodi della sinistra di prevaricazione antidemocratica. Anche il gruppo Progetto Futuro con la scusa del civismo (visto che nelle attuali consultazioni politiche i suoi consiglieri fanno chiara propaganda politica per Forza Italia) con il suo comportamento è chiaro complice di un’amministrazione disastrosa, negli ultimi 5 anni, e che ormai a quasi tre mesi dalla conferma di Michelini, non è stata capace di rispondere in modo soddisfacente alla mia interpellanza, presentata in agosto, circa il grave problema della chiusura degli stabilimenti termali. Nonostante la continuità dell’attuale amministrazione, nessun progetto presentato in relazione ai bandi Pnrr, nessuna richiesta a livello provinciale o regionale per finanziamenti ad hoc sul settore termale. L’assessore Priori ha solo parlato di appuntamenti sul tema nel mese di novembre”.

Il declino di un Comune come Bagni di Lucca, così ricco di risorse – conclude Frigo – non è un destino ma una scelta delle due amministrazioni degli ultimi 10 anni e di tutti i cittadini che il giugno scorso hanno ridato fiducia ad un’amministrazione caratterizzata dall’immobilismo. Augurando buon lavoro ai neoeletti comunico che Fratelli di Italia non si farà certo silenziare, ma utilizzerà ogni mezzo per far arrivare a tutti la voce dell’unica forza di centro destra presente a Bagni di Lucca”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.