Quantcast

Pnrr, Fantozzi e Petrini (Fdi): “Occasione unica per la provincia, più fondi ai Comuni”

I consiglieri chiedono sostagno alle amministrazioni locali e una commissione ad hoc a Palazzo Ducale sui fondi da spendere

I fondi europei del Pnrr rappresentano un’occasione irripetibile per la provincia di Lucca e la Toscana, i tempi sono stretti e tutte le forze politiche e gli enti locali devono essere coinvolti per capire e controllare come tali fondi verranno gestiti, ognuno ha il diritto/dovere di portare il proprio contributo. Insieme ai tempi rapidi occorrono procedure snelle per mettere a frutto tali e tante risorse”. Lo dichiarano il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi, vicepresidente della commissione sviluppo economico, ed il capogruppo di Fdi nel consiglio provinciale di Lucca, Matteo Petrini.

“Con un emendamento alla legge di stabilità – sottolinea Fantozzi – Fratelli d’Italia ha chiesto, in consiglio regionale, di rispondere a un’esigenza di fondi per la redazione di progetti, da presentare nell’ambito del Pnrr, da parte dei Comuni italiani e toscani, che in molte circostanze, soprattutto nel caso di quelli piccoli e medi, non hanno le risorse necessarie e rischiano di essere tagliati fuori da un’occasione di rilancio economico e sociale. Riteniamo che di misure ulteriori di sostegno, anche in sede regionale, abbiano bisogno anche gli amministratori locali di una Regione come la Toscana, che ha molti comuni di piccole dimensioni e con organici ridotti. Su 273 comuni, infatti, solo 53 hanno più di 15mila abitanti e 119 comuni ne hanno meno di 5mila”.

“Durante la riunione dei capigruppo in consiglio provinciale – spiega Petrini – ho chiesto l’istituzione di una commissione ad hoc sui fondi del Pnrr che arriveranno, in modo tale da poter contribuire all’individuazione dei progetti da finanziare. La competenza ed il raggio d’azione della commissione non posso essere inglobate nella commissione bilancio perché i tempi stretti per la presentazione dei progetti devono spingere a creare una commissione specifica. I fondi che arriveranno sono tanti e Fratelli d’Italia, così come le altre forze politiche, ha il diritto di capire come questi fondi verranno gestiti, controllare, monitorare, portare il proprio contributo. Per la cronaca, tutti i capigruppo, compreso il presidente Menesini, si sono detti favorevoli all’istituzione di tale commissione

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.