Disagi per il servizio, Feniello (Progetto Comune) scrive a Poste: “Riaprite l’ufficio di Filecchio”

Il capogruppo di opposizione chiede anche all'azienda e al Comune di installare dei gazebo per l'attesa degli utenti all'esterno delle strutture di Barga e Fornaci

Chiusura dell’ufficio postale di Filecchio, il leader dell’opposizione, Francesco Feniello, scrive a Poste Italiane: “Inaccettabile l’interruzione del servizio”.

“Il nostro – ha scritto Feniello al direttore generale di Poste Italiane – è un comune montano dove i cittadini devono convivere con i disagi e le difficoltà legate alle criticità della mobilità specialmente nel periodo invernale. Da anni la politica nazionale, regionale e locale, ha impoverito i servizi a disposizione dei cittadini in un’ottica del risparmio a tutti i costi. Da anni i nostri cittadini sono stati vittime inconsapevoli dei disservizi causati da tali scelte scellerate della politica. Da anni nel nostro Comune gli uffici postali hanno subito chiusure e tagli al personale creando ulteriori disservizi e disagi ai nostri cittadini che con grandi sacrifici cercano di rimanere sul territorio di appartenenza. Da anni riceviamo lamentele da parte dei cittadini circa i disservizi causati da Poste Italiane”.

“La pandemia – prosegue – ha ancora di più amplificato queste situazioni di disagio. Negli ultimi anni davanti ai nostri uffici postali (di Barga e Fornaci di Barga) si formano code di utenti in attesa di entrare per effettuare operazioni postali (pagamento tasse – riscossione pensioni – spedizione corrispondenza eccetera). Detti utenti nel periodo estivo sono costretti ad aspettare il proprio turno sotto il sole infuocato e nel periodo invernale devono sopportare le criticità dovute al freddo ed alla pioggia con grave danno alla loro salute. Ci tengo a precisare che molti di questi utenti sono persone anziane e fragili. Da anni l’ufficio postale di Filecchio, frazione del Comune di Barga, risulta chiuso e gli oltre mille abitanti della frazione sono costretti a percorrere oltre 4 chilometri. Per raggiungere l’ufficio postale più vicino. Le persone anziane e prive di idoneo veicolo non possono raggiungere gli uffici postali aperti. Gli utenti che riescono a spostarsi con i propri mezzi vanno ad intasare gli altri uffici postali allungando le code già presenti”.

“Ci risulta – afferma il capogruppo di Progetto Comune – che i lavori di ristrutturazione dell’ufficio postale di Filecchio sono terminati da tempo e nonostante l’affitto pagato da Poste Italiane, l’ufficio rimane chiuso continuando a creare le difficoltà sopra dette. In tutto il Comune la posta viene recapitata con grossi ritardi. Ora la situazione è diventata insopportabile. Per quanto precede chiediamo a lei di intervenire per far riaprire l’ufficio postale di Filecchio. Chiediamo a lei ed al sindaco di Barga, per quanto di rispettiva competenza, di procedere all’installazione di gazebo per l’attesa degli utenti nei pressi degli uffici postali principali di Barga e Fornaci di Barga”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.