Quantcast

Uniti per Gallicano: “Dal sindaco pura propaganda sull’accattonaggio”

L'opposizione chiederà l'intervento del prefetto dopo la modifica del regolamento di polizia urbana

Accattonaggio e polemiche a Gallicano, interviene l’opposizione di Uniti per Gallicano. 

“Finalmente – si legge in una nota – il nostro sindaco social (più sui social che nelle sedi istituzionali) dopo aver ignorato in questi anni materie come il lavoro (decine di posti di lavoro persi a scapito di zero creati), agricoltura, turismo, insediamenti commerciali artigianali e industriali, ha trovato un argomento, che facendo leva sulla paura dei cittadini può utilizzare sui social a fine di pura propaganda come l’accattonaggio“.

“Nell’ultimo consiglio comunale – dice Uniti per Gallicano – ha proposto ed ha approvato, con il voto favorevole di tutta la maggioranza compatta, una modifica al regolamento di polizia urbana: articolo 31 bis dove si dichiara solennemente è vietato sul nostro territorio qualsiasi forma di accattonaggio. Naturalmente in paese non esiste un problema tale da recare danno alla vivibilità dei cittadini, ma far leva sulla paura e un ipotetico fastidio è materia troppo ghiotta per non essere sfruttata sui social. Premesso che l’accattonaggio molesto è già di per sé reato e che per la Corte Costituzionale l’impedimento generale di accattonaggio è anticostituzionale (ritenendo legittima la richiesta di umana solidarietà) intendiamo sottoporre il quesito al prefetto. Nel frattempo, a breve, ci aspettiamo la nomina di un assessore modello Voghera alla sicurezza o la delega allo stesso sindaco. Sempre più in basso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.