Quantcast

Orgoglio Comune: “L’amministrazione non risponde alle interrogazioni, ci rivolgeremo al Prefetto”

L'opposizione di Borgo: "È una mancata attenzione alla cittadinanza tutta"

I consiglieri del gruppo di opposizione a Borgo a Mozzano, Orgoglio Comune, tornano ad evidenziare un nuovo ed importante problema.

“L’amministrazione non risponde alle nostre interrogazioni entro i termini previsti dalla legge nonostante i diversi solleciti”. La presa di posizione è stata assunta dal capogruppo Lorenzo Bertolacci, Yamila Bertieri, Enza Brunini e Indro Marchi che con una nota scritta affermano la possiblità di una segnalazione dove si richiede l’intervento del Prefetto.

consiglieri orgoglio comune

“Nonostante le rituali interrogazioni, interpellanze, mozioni e richieste di sopralluoghi il sindaco e la sua amministrazione ad oggi non ci hanno fornito alcune risposte – attaccano -. Comportamento a nostro avviso, omissivo che viola l’art. 43 D.lvo 267/2000, il quale prevede il diritto dei consiglieri comunali di presentare interrogazioni, interpellanze e mozioni, di ottenere dagli uffici competenti tutte le notizie e le informazioni in loro possesso utili all’espletamento del proprio mandato e l’obbligo per il sindaco, o gli assessori da esso delegati, di rispondere entro 30 giorni alle interrogazioni e ad ogni altra istanza di sindacato ispettivo presentata dai consiglieri comunali, termine che spesso viene superato con tempi che variano anche dai 30 ai 50 giorni”.

“La mancata risposta inoltre è da considerarsi a tutti gli effetti come una mancata attenzione alla cittadinanza tutta – proseguono -, poiché l’amministrazione è tenuta a riscontrare tali istanze non solo per questioni di correttezza istituzionale , ma anche al fine di chiarire le linee di indirizzo del governo cittadino ed orientare così al meglio le azioni dei consiglieri. La violazione, può pregiudicare quindi il diritto degli eletti di poter esercitare con pienezza il mandato consiliare. Ci rivolgeremo quindi al Prefetto per la valutazione di tali comportamenti per assicurare il rispetto dei diritti dei Consiglieri Comunali e dei tanti cittadini che si riconoscono nel nostro ruolo e nella nostra attività”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.