Quantcast

Mallegni in tv: “Coprifuoco alle 22 è una follia, serve più coraggio nelle riaperture”

Il senatore di Forza Italia invita la Toscana per prima a darsi una mossa in questo senso

Vaccini, riaperture, coprifuoco, turismo e sostegni: questi gli argomenti trattati durante il programma Studio 24 su Rai News24 che ha visto protagonisti il senatore di Forza Italia Massimo Mallegni, insieme a Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna, Frabcesco Bei, vicedirettore di Repubblica, il virologo Fabrizio Pregliasco, il sindaco di Parma Federico Pizzarotti e Giovanni Bastianelli, direttore di Enit Turismo.

“In questo momento possiamo affermare, grazie al presidente Draghi che ha seguito le linee guida proposte da Forza Italia – afferma il senatore azzurro –, che la campagna vaccinale sta migliorando e sta viaggiando a ritmi accettabili, anche in Toscana nonostante l’inizio molto lento. L’anno scorso, di questi tempi e senza vaccino, aprimmo le nostre attività, motivo per cui auspichiamo a un maggior coraggio nelle riaperture da metà maggio in poi, in modo che le nostre aziende possano davvero tornare a respirare”.

“Per quanto riguarda il coprifuoco – prosegue Mallegni – avevamo inizialmente proposto il limite delle 23 ma inaspettatamente è rimasto alle 22 e questa è una completa follia. Quell’ora in più di lavoro avrebbe potuto portare enormi benefici alle imprese e chi non capisce questa cosa è perché è lontano dalle realtà imprenditoriali. Forza Italia è sempre stata sul territorio, capendo le vere necessità degli imprenditori ed è per questo che oggi, visto che la situazione sanitaria sta migliorando, riteniamo che il coprifuoco debba essere eliminato in quanto danneggia a tutti gli effetti le aziende ed è bene sottolineare che non si tratta di un “libera tutti”, visione che, comprensibilmente, potranno avere i giovani, oggettivamente i più colpiti psicologicamente da questo periodo. In quel caso auspico in un intervento delle famiglie che mi auguro riusciranno a passare ai loro figli il messaggio giusto su come comportarsi in questo periodo delicato”

“Provvedimenti come il coprifuoco e le altre misure restrittive hanno un terribile impatto sul comparto turistico e non si tratta di una questione politica, perché di fronte a problemi sanitari non ci sono confini che tengano – continua Mallegni – La Toscana per prima deve darsi una mossa in questo senso, bisogna agire sul territorio: io ho dato immediatamente la mia disponibilità, perché è troppo facile parlare da dietro le scrivanie delle pubbliche amministrazioni. Forza Italia è ed è stato l’unico partito ad essere sempre presente in aiuto delle imprese e a fianco dei lavoratori e per questo quando si parla di questa tematica ci devono ascoltare”.

“La strada che stiamo percorrendo è quella giusta e continuiamo in questa direzione: siamo felici che il Presidente Draghi abbia accolto le nostre proposte e non ci fermeremo – conclude Mallegni – abbiamo già chiesto infatti a Cingolani che nel prossimo decreto venga esteso il bonus 110% anche a tutte le strutture ricettive e agli immobili strumentali del turismo, in modo da far ripartire l’edilizia, la qualità e lo sviluppo delle nostre aziende” .

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.