Quantcast

Fantozzi (Fdi): “Cosa si farà per salvare l’ambulatorio di ecografia a Castelnuovo?”

Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia presenterà un’interrogazione alla giunta regionale e all’assessore Bezzini

“L’ospedale di Castelnuovo, già gravato da una pesante carenza di personale di medici e infermieri, adesso perde anche un servizio essenziale per i cittadini. L’ambulatorio di ecografia chiude perché il dottore Soldati che lo gestiva va in pensione e non viene sostituito. Un servizio che funziona e avrebbe prenotazioni per tutto l’anno, invece, viene chiuso per mancanza di turn-over. Presenterò un’interrogazione alla Giunta regionale e all’assessore Bezzini per sapere se hanno intenzione di mantenere il servizio di ecografia”. Così il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi e l’esponente di Fdi di Castelnuovo Garfagnana, Elena Picchetti.

“L’Asl ripete che non si trovano specialisti che accettino di venire in Garfagnana – proseguono -. Forse perché non si assicura loro un futuro professionale con contratti adeguati alla mansione in termini di durata e di valorizzazione? Inoltre, perché non si è affiancato al medico, prossimo alla pensione, un altro specialista che ne potesse prendere il posto? Non prevedere prima l’avvicendamento e poi il ricambio del personale medico, denota una miopia aziendale”.

“La verità – sottolineano gli esponenti di Fratelli d’Italia – è che chi ha governato negli ultimi 30 anni in Garfagnana e in Regione non si è mai occupato della sanità territoriale. Una politica che non fa programmi a lunga scadenza, e che dimostra scarsa attenzione verso i territori e le comunità locali. Stanno accentrando sanità e servizi nei capoluoghi tagliando e dismettendo i presidi sanitari periferici e montani, che, invece, anche in questa pandemia si sono rivelati essenziali e punto di riferimento per i residenti”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.