Quantcast

La proposta dalla Mediavalle: “Realizziamo un gattile”

Il gruppo di opposizione di Borgo a Mozzano: "Così gli animali ospitati, oltre ad avere le adeguate cure, possono essere adottati da persone in grado di accudirli"

Il gruppo di opposizione Borgo a Mozzano, Orgoglio Comune, propone ai sindaci e al presidente dell’Unione dei Comuni della Media Valle del Serchio, di istituire un gattile.

“Il gattile – esordiscono i consiglieri – è una struttura che ospita i gatti randagi, svolgendo analoga funzione a quella del canile (argomento di cui ci siamo occupati un anno fa perché tutti ricorderanno il nostro dissenso nel far chiudere la struttura presente sul nostro comune e la richiesta di crearne uno nuovo) e si possono distinguere in tre categorie: gattile, oasi e colonia che hanno entrano il comune denominatore la cura e il sostegno degli animali ma, come differenza il gattile è molto più mirato alla cura degli stessi. Infatti prevede la presenza di un reparto d’isolamento per i felini contagiosi, un ambulatorio veterinario dove poter provvedere alle cure, almeno una zona dove preparare i pasti, oltre a locali per i volontari, dei magazzini e dei locali tecnici. Purtroppo la sua presenza di colonie feline e di randagismo felino è un grave problema per gli animali coinvolti che, traumatizzati dall’abbandono o nati da animali in libertà o che per vari motivi non sono in grado di provvedere a sé stessi, sono costretti a una vita di stenti, esposti a malattie e a continui pericoli, tra cui gli incidenti stradali che possono costituire un rischio anche per l’incolumità pubblica”.

“È importante quindi a nostro avviso – prosegue il gruppo di opposizione – avere almeno un gattile perché gli animali ospitati, oltre ad avere le adeguate cure, possono essere adottati da persone in grado di accudirli. Già in passato alcune associazioni animaliste che si occupano delle colonie feline, hanno fatto la stessa richiesta proprio in virtù del fatto che, avere una struttura idonea potrebbe migliorare la loro preziosissima attività di sterilizzazione e cura dei mici in difficoltà. Il gattile inoltre, potrebbe ospitare gli animali sequestrati o ricoverati su segnalazione della pubblica autorità e le varie normative europee, nazionali e regionali prevedono già che gli enti locali, in particolare modo i Comuni, allestiscano delle strutture specifiche come i gattili o le oasi feline”.

“Documentandoci  – continuano – abbiamo scoperto che alcuni gattili vengono costruiti a ridosso dei canili e gestiti dai medesimi volontari quindi perché non creare sul territorio Mediavalle strutture simili per aiutare sia i cani che i gatti abbandonati? Chiederemo quindi, sia al sindaco di Borgo a Mozzano che al presidente dell’Unione dei comuni Mediavalle di prendere seriamente in considerazione la nostra proposta ed attivarsi per concretizzarla”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.