Neve e blackout in Valle, Zucconi: “Indennizzi veloci a chi ha subito danni”

Il deputato di Fratelli d'Italia: "Positivo il confronto con Enel. Monitoreremo la situazione affinché quanto dichiarato venga rispettato"

Emergenza neve, dopo l’annuncio dell’investimento da 60 milioni da parte di Enel interviene anche deputato di Fratelli d’Italia Riccardo Zucconi.

Emergenza neve, Enel annuncia 60 milioni di investimenti

“A seguito delle copiose nevicate, che hanno evidenziato varie problematiche legate alla gestione delle linee elettriche e dello stato delle manutenzioni comportando gravi disagi in Garfagnana, alta Versilia e Valle del Serchio, nelle settimane scorse ho avuto una serie di confronti con i dirigenti Enel sia per evidenziare – durante le emergenze – le situazioni più gravi, sia per impegnare la stessa azienda a realizzare urgenti lavori di messa in sicurezza degli impianti nella zona. Grazie a questa proficua interlocuzione, instaurata anche per il ruolo che ricopro alla Camera dei deputati come capogruppo nella decima commissione – che ha tra le varie competenze anche la gestione delle Energie – ho apprezzato che , in una recente riunione svoltasi nella Prefettura di Lucca, Enel ha dichiarato l’intenzione di investire nel prossimo triennio ben 60 milioni di euro nella provincia per rafforzare la rete, il telecontrollo e il taglio delle alberature“.

“Registriamo con soddisfazione dunque che – prosegue Zucconi -, a fronte delle criticità riscontrate e riconosciute da Enel, sia iniziato l’iter per una concreta realizzazione anche degli impegni emersi nei vari incontri da me effettuati, e nel raccordo con le segnalazioni che i nostri amministratori nei Comuni interessati mi avevano via via fornito.
Durante tali incontri è stata, inoltre, condivisa la necessità di un piano di interventi che non fosse solo funzionale alla gestione e al superamento delle emergenze, ma che puntasse a creare le condizioni per il recupero ed il rilancio delle comunità montane, già da tempo interessate da un crescente fenomeno di spopolamento. Il fatto che il Prefetto Francesco Esposito abbia infine dichiarato di aver ricevuto importanti rassicurazioni dal ministero dello sviluppo economico circa la necessità di accelerare il processo di implementazione della connettività dei comuni, ci lascia ben sperare su un iter realizzativo che, nel coinvolgere tutte le amministrazioni delle zone interessate, porti alla risoluzione di tutte le problematiche anche per quanto riguarda le comunicazioni”.

“Fratelli d’Italia continuerà poi a sollecitare Enel nel provvedere velocemente all’indennizzo di aziende e cittadini che hanno subìto danni da eventuali sbalzi di tensione accaduti durante le nevicate – precisa Zucconi -. Infine, continuo a chiedere, per evitare danni futuri e situazioni simili a quelle verificatesi, che Regione Toscana riveda urgentemente la normativa che sancisce la distanza minima fra gli alti fusti e le linee elettriche, perché come ha dimostrato il blackout in Garfagnana, quella attuale sembra non essere sufficiente, oltre che, ove possibile, di procedere all’interramento delle linee elettriche esistenti nella convinzione che cittadini e le imprese che vivono e operano in un territorio così difficile, ma straordinario, meritino sicuramente attenzione e risorse. Come Deputato continuerò a monitorare la situazione affinché quanto dichiarato da Enel venga rispettato e possa tramutarsi ben presto in realtà e proseguirò nell’opera di confronto con l’azienda anche sulle tematiche nazionali del risparmio energetico, dello sviluppo green nella produzione e nell’utilizzo di energie alternative anche nell’ottica delle risorse che proverranno dal Recovery Fund“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.