Brennero, Giannelli e Giovannini (Fi): “Ora la messa in sicurezza, il territorio non può attendere”

Il commento dopo il sopralluogo: "Abbiamo sollecitato con forza la veloce esecuzione dei lavori"

“Si è svolto stamani (8 febbraio) un sopralluogo delle autorità competenti, su invito del sindaco di Borgo a Mozzano, per verificare lo stato delle cose e far sì che vengano accelerati i lavori che devono essere eseguiti da Anas. Speriamo che ora si avvii finalmente un processo che porti a lavori da eseguire in tempi certi, perchè il territorio non può più aspettare e l’interruzione della statale del Brennero ha gravi ripercussioni sotto vari aspetti“. Sono queste le dichiarazioni di Giampaolo Giannelli, responsabile dipartimento trasporti e lavori pubblici Forza Italia Toscana, e Fabrizio Giovannini, membro del coordinamento regionale di Forza Italia Toscana.

Brennero chiuso e disagi, sopralluogo delle istituzioni: “Necessario intervenire in maniera immediata”

“Stamani erano presenti – precisa Giovannini – oltre ai mezzi di informazione, il presidente del consiglio regionale, Mazzeo, il presidente provinciale Menesini, il consigliere regionale Puppa, oltre ai sindaci di Borgo a Mozzano e Bagni di Lucca, assieme al sottoscritto, in rappresentanza di Forza Italia, come concordato col nostro responsabile regionale di dipartimento Giampaolo Giannelli. Ho quindi sollecitato con forza la veloce esecuzione dei lavori, affinchè si proceda al più presto al ripristino delle condizioni di sicurezza. Peccato solo – sottolinea Giovannini – che le altre forze di opposizione non fossero presenti”.

“Auspichiamo quindi – conclude Giannelli – che quella di stamani non sia stata solo una passerella istituzionale, ma un momento importante e decisivo di confronto che porti al più presto a tangibili risultati, perchè non c’è più un minuto da perdere; il territorio non può più aspettare“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.