Gemignani e Lucchesi: “Il nuovo ponte tra Fornoli e Piano della Rocca è necessario”

I consiglieri di Un futuro per Bagni di Lucca: "Anas deve cambiare marcia per la messa in sicurezza delle frane sul Brennero"

Frana sul Brennero e viabilità, sul tema intervengono anche Laura Lucchesi e Claudio Gemignani a nome del gruppo Un futuro per Bagni di Lucca e dei partiti di centrodestra.

Abbiamo tante preoccupazioni – commentano i consiglieri di opposizione di Bagni di Lucca -. Ci sono ore di punta in cui sul ponte di Calavorno è improponibile passare a causa del traffico. Chiediamo ad Anas che si muova, che abbia tempi celeri per la messa in sicurezza delle frane sul Brennero. Rilanciamo un’idea che è stata rilanciata anche dalla nostra amministrazione, ovvero quella della realizzazione di un nuovo ponte tra Fornoli e Piano della Rocca. In campagna elettorale ne parlavamo di questa infrastruttura necessaria, ma qualcuno ci dava dei pazzi visionari. Le amministrazioni di Bagni e Borgo devono battere i pugni sul tavolo per velocizzare la riqualificazione del tratto di strada tra Chifenti e la Socciglia, non dimentichiamoci del semaforo diventato ormai in monumento”.

Quello di Calavorno è un ponte ormai vecchio, a stento riesce a contenere per larghezza due camion – proseguono Gemignani e Lucchesi -. A noi questo ponte non da tanta sicurezza, spesso quanto passa un camion sentiamo vibrare. Anche qui chiediamo che si intervenga in maniera rapida e precisa sul monitoraggio del ponte. Chiediamo anche una maggiore presenza dei vigili. La nostra Valle e il nostro comune, Bagni di Lucca, è ulteriormente tagliato fuori dal turismo e dalle opportunità di lavoro. La gente non è invogliata ad attraversare un’Odissea per arrivare a casa nostra. Serve portare a compimento delle soluzioni concrete e in modo veloce”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.