Orgoglio Comune: “Scuola elementare, pericolose le nuove reti di recinzione” foto

Il gruppo di opposizione sollecita l'intervento dell'amministrazione comunale

Scuola elementare di Borgo a Mozzano, è polemica sulle nuove reti di recinzione che delimitano il piazzale. A farsi portavoce delle proteste è il gruppo di opposizione Orgoglio Comune. “Come mai – si chiedono dall’opposizione – nella pubblica amministrazione non  sempre si riesce a fare dei lavori bene, o meglio, durevoli nel tempo e/o logici? Chiediamo questo perché dobbiamo ritornare ad affrontare un tema più volte evidenziato all’attenzione della amministrazione e cioè quello della scuola. Alcuni genitori con tanto di segnalazione al primo cittadino e all’ufficio competente ci hanno fatto notare una situazione  ad oggi non ancora risolta  alla scuola elementare di Borgo: le nuove reti che delimitano il piazzale dove gli alunni spesso giocano durante l’intervallo, in parecchi punti sono dissaldate con il rischio di tagli o graffi ai bambini, la parte più pericolosa poi è quella adiacente alle scalette che versano sulla strada per Tombeto. In quel punto infatti la rete presenta  degli spunzoni  pericolosi”.

“Eppure  anche noi attraverso  un nostro consigliere – prosegue Orgoglio Comune -, abbiamo fatto notare la situazione a chi di competenza che a sua volta aveva assicurato che si sarebbe risolto in poco tempo con la creazione di un cancello sopra tali scale con l’alzamento della rete di circa 1,80 centimetri. Niente di tutto questo è stato fatto al momento. Un problema che si aggiunge a quello relativo alla pendenza dell’accesso al parcheggio interno della nuova scuola,  un lavoro di rifinitura del manto stradale che, in fase di conclusione del cantiere, ha cambiato presumibilmente le pendenze originali, il tutto evidenziabile con i segni degli sfregamenti da parte dei pulmini che sono costretti a compiere diverse manovre per cercare di non fare danni ai mezzi per accedere al piazzale della scuola. Ricordando poi la già segnalata problematica del parcheggio sottostante sempre pieno di auto ma,  senza strisce che delimitano gli spazi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.