Un futuro per Bagni di Lucca: “Creiamo una pagina Fb per aiutare i commercianti”

La proposta low cost del gruppo di opposizione per dare una mano alle attività colpite dal Covid

Un’unica pagina Facebook da utilizzare come vetrina in cui ognuno può promuovere la propria attività. È questa la proposta lanciata dai consiglieri di Un futuro per Bagni di Lucca, Laura Lucchesi e Claudio Gemignani. Un’alternativa low cost (gratis, per la precisione) a quella già proposta, ovvero un “Amazon locale”.

L’idea da Bagni di Lucca: creare una piccola “Amazon” per rilanciare il commercio locale

I consiglieri di opposizione hanno inviato una lettera ai commercianti di Bagni di Lucca e hanno già ricevuto alcune adesioni al progetto.

“Cari commercianti – così inizia la lettera dei consiglieri -, come ben sapete ci sta molto a cuore il vostro futuro, da sempre…ma a maggior ragione in questo momento così difficile ci sentiamo in dovere di darvi il nostro supporto, per quello che possiamo fare. Vi abbiamo sempre definito ‘capitani coraggiosi’ perché ancor prima del coronavirus, la situazione mondiale, nazionale e nello specifico del nostro comune non era comunque fiorente, ma ovviamente tutto quello che stiamo vivendo ha soltanto peggiorato tutto ciò che già era in difficoltà. Per questo motivo, crediamo che mai come adesso sia veramente importante rimanere uniti, cercando di salvare il salvabile e perchè no, uscire da questo brutto periodo anche ‘arricchiti’ di strumenti che poi andranno a migliorarci anche in futuro, quando tutto tornerà alla normalità”.

“Come ben saprete ad ottobre abbiamo presentato una mozione all’amministrazione – proseguono -, con la richiesta di creare un sito e-commerce dove ognuno di voi potrebbe andare a pubblicizzare i propri prodotti e dove i cittadini andrebbero ad acquistare direttamente senza muoversi da casa, concordando con voi la modalità di consegna. In poche parole come comprare su Amazon e E-bay. Purtroppo negli ultimi anni gli acquisti on line hanno preso il sopravvento, la vita frenetica, la mancanza di tempo ci ha improntati sempre di più verso questa direzione: e allora perchè non creare un ‘Amazon di Bagni di Lucca’? Come dicevamo sopra, questo sito aiuterebbe sicuramente in questo periodo di lockdown, ma sicuramente sarebbe un investimento anche per il futuro, proprio perchè gli acquisti on line hanno ormai preso il sopravvento. Inoltre non ci dimentichiamo che questo sito andrebbe ad aumentare anche la clientela, poichè coinvolgerebbe non solo gli abitanti di Bagni di Lucca, ma anche persone dei comuni limitrofi che abitualmente non vengono nel nostro comune ma che, vedendo un prodotto pubblicizzato on line, decidono di acquistarlo”.

“Ad oggi ovviamente non abbiamo ricevuto nessuna risposta dall’amministrazione – affermano Gemignani e Lucchesi -. Speravamo di poter discutere la nostra mozione durante l’ultimo consiglio comunale della scorsa settimana, ma ovviamente hanno preferito tralasciare. Siamo molto dispiaciuti di questa mancanza di attenzione, considerando anche il fatto che siamo sotto il periodo natalizio e sarebbe proprio ora il momento di mettere in piedi una cosa del genere”.

La nuova idea lanciata da Un futuro per Bagni di Lucca: “Nonostante questo noi non ci abbattiamo e mentre aspettiamo invano una risposta, abbiamo pensato (grazie anche ai suggerimenti dei cittadini che ringraziamo) ad un’alternativa gratuita che possiamo portare avanti da soli, senza attendere l’approvazione di nessuno. Quello che vi proponiamo è la creazione di una pagina su Facebook dove potete: pubblicare i vostri prodotti; informare la clientela di una speciale promozione in un determinato giorno; informare la clientela dei vostri servizi, consegna a domicilio; giorni ed orari di apertura; insomma tutto ciò che ritenete utile per attirare attenzione!”.

“Pensiamo che con la creazione di un’unica pagina che raccolga tutti i commercianti del Comune (chi vuole aderire ovviamente) le persone siano meno ‘disorientate’ e che possa essere un punto di riferimento per sapere chi di voi propone quel determinato prodotto che desidero acquistare o magari quali sono le ‘offerte del giorno’. Sperando di fare cosa gradita, ci piacerebbe sapere da parte vostra se vorreste aderire a questa iniziativa. Attendiamo, per accelerare le procedue, un vostro riscontro entro il 5 dicembre.  Per questo vi lasciamo di seguito i nostri contatti in modo che possiate comunicare con noi in modo agevole. Ogni idea da parte vostra è ovviamente ben accetta – concludono i consiglieri -, andando a definire strada facendo tutti gli aspetti più importanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.