Lucart, Orgoglio Comune: “Serve risoluzione concreta, equa e dignitosa per tutti”

Il gruppo di opposizione di Borgo a Mozzano: "Diamo il nostro pieno sostegno agli operai"

Il gruppo di opposizione di Borgo a Mozzano, Orgoglio Comune, esprime appoggio e sostegno ai lavoratori della Lucart.

Lucart, al via gli scioperi per il rinnovo del contratto integrativo nello stabilimento di Diecimo

“Abbiamo appreso – esordiscono i consiglieri- dai mezzi stampa, dai social ma, soprattutto da alcuni operai che ci hanno contattato, della situazione lavorativa che stanno attraversando da diverso tempo all’interno di tale azienda cartaria che ha sede a Diecimo. Già a luglio c’è stata una protesta dovuta dalla mancanza di spogliatoi, per diversi mesi, nonostante il tempo doveva essere di 30 giorni. Un ritardo che ha costretto gli operai a doversi recare in azienda indossando gli abiti di lavoro per poi ritornare a casa, dopo 8 ore lavorative con gli stessi vestiti, senza nemmeno aver avuto la possibilità di farsi una doccia”.

“Ma non solo – proseguono -, altri disagi come la mensa che sembra sia risultata inadeguata sempre a causa di lavori in corso. La situazione è ulteriormente peggiorata perché gli operai hanno iniziato a fare una serie di scioperi dato che hanno il contratto integrativo scaduto da molto tempo e l’azienda sembra che non voglia rinnovarlo ma, voglia riproporre adeguamenti dei valori economici al ribasso, negando quindi ai lavoratori gli aumenti di salario. Fiduciosi in una risoluzione concreta, equa e dignitosa per tutti, diamo pieno sostegno agli operai, il lavoro e la produzione sono importanti soprattutto nel nostro territorio che a causa del Covid-19 non sta passando un bel periodo economico.  Come consiglieri di questo comune, seguiremo con attenzione l’evolversi della situazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.